L’integrazione tra Unix e Mac OS in Mac OS X

di |
logomacitynet696wide

In un interessante documento pubblicato sul proprio sito, Wilfredo Sanchez, lo sviluppatore capo del progetto Darwin in Apple, spiega la sfida dell’integrazione tra due ambienti così diversi come Unix e Mac OS.

Nel documento sono illustrate le difficoltà  incontrate e le astute soluzioni individuate durante l’adattamento dello Unix BSD per l’impiego con Mac OS X.La lettura dell’articolo consente oltretutto di chiarire alcune caratteristiche di Mac OS X relativamente all’architettura di sistema, al Filesystem, alla gestione dei file, e all’ambiente “Classico”.Leggendo il documento si evince che, per quanto assurdo possa sembrare, moltissime delle soluzioni a vari problemi, sono state possibili grazie alla storica architettura chiusa del Macintosh: dal momento che moltissimi dettagli relativi all’hardware non sono stati mai resi pubblici, e che l’accesso diretto all’hardware non è mai stato utilizzato nel Mac OS 9, la stragrande maggioranza delle applicazioni tipicamente non salta mai le API standard del Mac OS; questo permette, ad esempio, di eseguire utility e programmi di vario tipo nell’ambiente “Classico” del Mac OS X. con estrema sicurezza.Il documento è molto tecnico ma è di sicuro interesse per chiunque è desideroso di conoscere com’è stata possibile effettuare l’integrazione tra sistemi tanto diversi tra loro.
[A cura di Mauro Notarianni]