Linux: il pinguino adesso risponde al telefono

di |
logomacitynet696wide

Con l’entrata di NTT, il principale operatore telefonico nipponico, all’interno dell’Open Source Development Labs (in cui lavora anche Linus Torvalds) il peso del sistema operativo diventa critico in un altro settore strategico: i server degli operatori telefonici.

A partire da questa settiamana NTT entra ufficialmente all’interno del consorzio non-profit che detta le linee guida per lo sviluppo coerente di Linux sia nell’ambito server e recentemente desktop, che in tutte le altre versioni specifiche per mercati particolari.

Uno di questi è quello legato alla CGL, Carrier Grade Linux, la distribuzione di Linux pensata per le necessità  degli operatori di telefonia. I server e le macchine utilizzate in quel settore, infatti, devono gestire carichi di transazioni elevatissime e flussi continui sui database.

La versione CGL 2.0 è stata presentata recentemente da OSDL e l’ambizione del consorzio, oltre che di NTT, è di farne lo standard di fatto per i computer degli operatori telefonici.