Luci ed ombre sull’assistenza Palm

di |
logomacitynet696wide

Il prezzo delle riparazioni dei prodotti informatici scoraggia di fatto l’utente a sistemare un dispositivo non funzionante, realizzando un “usa e getta” indotto e non certo nelle intenzioni di acquisto.
Ecco due casi uno negativo e l’altro positivo della politica di assistenza di Palm nel nostro paese.

Ci scrive Mario Rose:
“Sono possessore di un Palm Vx acquistato nel marzo 2001.
Ho avuto un primo problema, segnalato all’assistenza tecnica, il 26/3/2002 relativo al non spegnimento dello stesso tramite il bottone apposito (si accendeva regolarmente ma si spegneva con il tempo indicato nel software).
Ho rinunciato all’assistenza fratuita perche il palmare doveva essedere spedito in Inghilterra Via Milano e non ritenevo opportuno farne a meno presumibilmente per molto tempo.
Il secondo ed ultimo problema l’ho avuto lo scorso venerdì dopo avere sincronizzato il palmare al mio Mac G4 aggiornato con il software Palm al
system Mac Os x.
Alla fine della sincronizzazione il Palmare si è bloccato presentando la scritta sul display “Palm Computing Platform” senza che lo stesso potesse spegnersi.
Ho provato a fare, come da istruzioni, i vari reset ma la situazione risultava sempre la stessa.
In data odierna ho chiamato l’assistenza tecnica, vedi N. chiamata 1-38066012, dalla quale ho avuto una risposta un po’ strana.
Senza conoscere il problema e la riparazione da effettuare mi hanno annunciato che la spesa per la riparazione ammontava a 160Euro.
Oppure potevo aderire ad una permuta con altro palmare come da elenco sul sito palmeurope/upgradeform.
Questa soluzione mi portava a risparmiare grosso modo cento euro rispetto ai prezzi ufficiali di listino Palm ma non verso tanti rivendiitori che vendono sotto al prezzo Ufficiale.
Segnalo, inoltre,che sul Palm Store Vi sono offerte speciali che nell’elenco non sono menzionate come non c’è traccia del Palm M130,
Certo che un Palmare usa e getta non lo avevo preventivato.
A questo punto dovrei essere Soddisfatto secondo Palm?
Credo che se non si risolverà  tale vicenda in modo decoroso provvedere ad inviare con pacco speciale il Palmare in questione alla Sede madre facendogliene dono.”

Rose Mario
Via Padula due Forni
87047 San Pietro in Guarano (CS)”

Non tutti gli utenti sono stati cosi’ sfortunati, ecco un caso risoltosi positivamente.

Ci scrive Davide Biancorosso:
“Chi vi scrive è un soddisfatto possessore di un Palm V e porto la mia personale esperienza in merito all’assistenza Palm.
Ho acquistato il mio Palm nel 1999, due settimane dopo l’acquisto accidentalmente mi cade dal taschino.
Fortunatamente il cristallo resta integro ma tutta la parte in metallo è graffiata e compaiono alcuni problemi con i tasti.
Chiamo subito l’assistenza Palm per conoscere l’importo di una eventuale riparazione e scopro che nei primi 15gg se il cristallo non viene danneggiato si ha diritto, recandosi dal proprio rivenditore, ad un Palm nuovo; passati i 15gg ad uno “ricondizionato”.
Avendolo acquistato in rete non mi è stato possibile sostituirlo in tempo utile così richiamo la Palm ed ho optato per il “ricondizionato” che scopro essere semplicemente un Palm riparato.
La procedura è semplice devo spedire il mio Palm in Inghilterra ed entro pochi gironi dall’arrivo riceverò il sostitutivo. L’operatore mi consiglia per sicurezza e rapidità  di avvalermi di un corriere e così faccio.
Dalla spedizione al giorno di arrivo del mio Palm  “ricondizionato” passano appena 5gg e la spesa è stata di sole vecchie 50.000 Lire.
Questa la prima esperienza con l’assistenza Palm conclusasi nel migliore dei modi, ma non è tutto.
Recentemente ho acquistato in iBook ed un Palm USB kit.
Sfortunatamente il kit non è mai andato bene, prima pensavo perché usandolo sotto OS X e con software in beta fosse un problema software poi perché non esistevano conduit per Entourage X ma alla fine ho scoperto che era rotto.
Ancora una volta chiamo l’assistenza e nonostante l’acquisto sia di luglio 2001 scopro che il pezzo è ancora in garanzia e che a breve ne riceverò uno in sostituzione.
Tempo 15gg ed ho il nuovo USB kit in mano con tanto di scuse.
Certo contattare l’assistenza Palm non è cosa semplice, spesso si passano dei bei quarti d’ora al telefono, ma questo è normale e capita un po’ con tute le assistenze italiane.
Io, visto quanto accadutomi resterò come in passato fedele a Palm; già  perché prima del V avevo un glorioso III.”