MACWORLD: Abbiamo provato VRPC 4 con Win ME

di |
logomacitynet696wide

Un breve test per la versione con Millenium Edition di Virtual PC 4, tra le tante applicazioni anche l’emulo di iMovie.

Nulla di più che un breve test per verificare velocità  e funzionalità  del programma, una prova più approfondita la pubblicheremo nei prossimi giorni, ma la prima presa di contatto già  ci offre qualche spunto per fare alcune considerazioni. Innanzitutto le caratteristiche del sistema: abbiamo testato il software su un PowerBook [email protected] Mhz, con 128 Mb di Ram e disco IBM da 12 Gb. L’installazione ha richiesto circa 900 Mb di spazio, compreso il disco PC virtuale, ora dimensionabile con molta più facilità , e circa un’ora di tempo. Nessuna difficoltà  per l’installazione del Virtual PC, qualche problema in più al primo avvio per la configurazione di Win ME: sebbene venga data la possibilità  di selezionare lingua e tastiera italiana, anche in versione macintosh, l’installer di WinME si blocca irrimediabilmente quando cerca di configurare la tastiera italiana. Per far andare a buon fien l’installazione sarà  ncessario selezionare la tastiera americana standard e poi cambiare il layout dal pannello di controllo keyboard dentro Win.
La velocità  del sistema è abbastanza buona, la risposta di Win è pronta, solo con più applicazioni in background notiamo qualche rallentamento, molto probabilmente imputabile alla scarsa ram a disposizione. Tra le applicazioni abbiamo trovato anche MovieMaker, un applicativo che nelle intenzioni di Redmond dovrebbe “fare le scarpe” al nostro iMovie: per quel poco che abbiamo visto il confronto non reggerebbe neppure agli occhi del più sfegatato fan di Microsoft, ma ci riserviamo una prova più approfondita per dare un guidizio più completo, non potendo vedere direttamente da VirtualPC le porte FireWire non siamo riusciti ad acquisire video dalla nostra telecamera, ma abbiamo dovuto lavorare con i file già  disponibili.