MACWORLD: Ancora Titanium

di |
logomacitynet696wide

Un confronto di dimensioni con le vecchie macchine e qualche dettaglio tecnico in più sul nuovo portatile di Apple.

Il nuovo portatile non manca di affascinare per il look e le dimensioni, ma quanto sono diversi gli ingombri della nuova macchina rispetto ai vecchi powerbook della serie FireWire?
Il confronto diretto delle due macchine fa vedere come Titanium sia ben più basso e sottile, ma anche più largo, e non potrebbe essere altrimenti dato il monitor di cui è fornito. Nonostante la notevole differenza di monitor, comunque, la maggiore larghezza è tutto sommato contenuta, merito del contorno monitor davvero molto sottile, inoltre, l’aggancio diverso del monitor alla macchina, permette un ottimo risparmio di ingombro in altezza. C’è da dire che, a vederli accanto, i nostri powerbook, normalmente visti e giudicati bellissimi, quasi fanno brutta figura e sembrano improvvisamente vecchissimi, di due o tre generazioni fa.
Una piccola notizia in più sulla macchina: dentro il case del portatile, grazia alla nuova ingegnerizzazione, ora gli slot della ram sono accessibili subito entrambi e sono posizionati uno sull’altro sotto la tastiera al centro, nella stessa posizione, ma al limite superiore del case, troviamo il processore e subito dopo una piccola e silenziosa ventola per la dissipazione del calore. Su questo fronte possiamo dare alcune rassicurazioni: sebbene il portatile scaldi relativamente, le temperature rimangono assolutamente accettabili.