MACWORLD Connectix: emulatore Nintendo e non solo

di |
logomacitynet696wide

Connectix conferma al nostro giornale: “studiamo un emulatore per Nintendo”, ma per ora il progetto e` bloccato dal processo di Sony. “Risolto quel problema ci scateneremo”, dice a Macity il vicepresidente Michel Loftus “potremmo anche pensare ad un emulatore per X-BOX

“Un emulatore per Nintendo? Rientra nella nostra strategia, siamo una societa` che produce essenzialmente emulatori e sarebbe assurdo se non pensassimo ad espandere il nostro mercato” Michael Loftus, vicepresidente di Connectix, conferma a Macity le voci che erano circolate qualche mese fa sul possibile ed innovativo prodotto in corso di studio alla societa’ di San Mateo. A fare la rivelazione MacUser UK che aveva pubblicato un vasto articolo al proposito.”Confermo quello che avevo dichiarato allora – ci ha detto ancora Loftus – ma non posso dire molto di piu’. Al momento non abbiamo fatti passi avanti in questo settore. Siamo ancora pressati da vicino dal processo che ci ha intentato Sony. Prima dobbiamo sbrigare questa faccenda”. La causa cui fa riferimento Loftus e’ la nota querelle che oppone Connectix al colosso Giapponese proprio per la realizzazione di VGS. Una vittoria davanti alla corte di San Francisco costituirebbe un precedente che potrebbe liberare una serie di progetti che stanno andando a rilento proprio per l`incertezza che circonda il mondo del reverse engineering. “Una volta sgravati da questo peso – dicono i responsabili di Connectix – ci dedicheremo a studiare altri prodotti” Ma a che punto e` l’emulatore di Nintendo. E’ solo un progetto o un prodotto reale in corso di test. “Non posso rispondere al proposito – ci ha detto ancora Loftus – non facciamo dichiarazioni cosi’ precise su prodotti non ancora annunciati. Ribadisco pero’ che un emulatore di questo tipo, come per altre consolles ci interessa molto”. Tra queste potrebbe anche essereci la X-BOX di Microsoft? “Certamente – dice Loftus – potrebbe esserci. Stiamo studiando emulazioni per un altro paio di consolles”. Quali sono le maggiori difficolta’ nel realizzare prodotti di questo tipo? “Essenzialmente la potenza delle macchine. Una PSX-2, ad esempio, e` potente quanto un Pentiu; e mezzo. Per poter fare funzionare un emulatore di PSx-2 con velocita’ accettabile abbiamo bisogno di macchine che siano potenti quanto tre Pentium e per ora non ci sono. Lo stesso problema si porra’ quando verra’ rilasciata la X-BOX. Ma mano mano che il tempo passa questo genere di problemi diventa superabile…”Venendo a prodotti rilasciati va detto che allo stand di Connectix nella mezzora di nostra permanenza il pacchetto piu’ richiesto e venduto e’ stato senza dubbio VGS. “La gente ce lo chiede, non solo qui in America, ma anche altrove. Abbiamo pero` qualche difficolta` con i giochi Pal. Dobbiamo venire in Europa ed acquistarli per questo ne abbiamo testati meno rispetto ai giochi NTSC” In ogni caso il mercato Europeo per Connectix e’ molto interessante per la sua dimensione e per la popolarita’ di PSX “Contiamo di spingere molto i nostri emulatori. In futuro supporteremo in maniera attenta il mercato del vecchio continente”