Ma tu, il backup dell’iPod l’hai fatto?

di |
logomacitynet696wide

Una nuova minaccia comincia a fare capolino. Mano a mano che aumentano gli utenti iPod, che si acquistano canzoni su iTunes e che si decide di tenere “leggero” il computer di casa, la possibilità  che la perdita o rottura dell’iPod ci faccia perdere tutte le nostre canzoni aumenta. E fa capolino di nuovo la buona, vecchia prassi della copia di sicurezza…

Ehi, parliamoci chiaro: se buttate il backup dalla porta, rientra dalla finestra. Avete presente tutti gli articoli che le riviste cartacee e digitali scrivono sull’importanza del backup del vostro computer al giorno d’oggi (soprattutto perché le informazioni digitalizzate aumentano e sempre più spesso costruiscono la nostra biografia in un’unica, fragilissima copia), e di quanto vi sia costato prendere l’abitudine a farla? Ebbene, non avete risolto il problema. Perché altri backup stanno facendo capolino nella nostra vita.

Si è già  parlato varie volte della necessità  di un backup del vostro telefonino cellulare, perché indirizzi, foto ed sms si accumulano nelle memorie volatili degli apparecchi e poi si rischia, in un attimo, di perdere tutto. Ma c’è di più. C’è anche l’iPod.

Tanto sono diventati grandi i dischi rigidi dei modelli di punta che, spesso e volentieri, la copia sull’iPod delle nostre canzoni preferite e magari acquistate una per una (come le ciliegine) sull’iTunes Music Store è l’unica copia. Altrimenti il computer si riempirebbe all’inverosimile, e il desiderio di far spazio prevale sul buon senso di avere una copia di sicurezza. E spesso la stessa cosa capita anche con gli iPod di dimensioni e capienza più ridotte: un giga, due giga, quattro giga.

Quindi, se avete ben assimilato le precedenti lezioni, provate a tirare da voi le conclusioni. Cosa serve? Ma un hard disk esterno di dimensioni paragonabili (ma è meglio il doppio) di quelle del disco del vostro iPod. Mettete una copia di tutto là , in sicurezza e poi quando serve magari potete anche far “ruotare” le canzoni che preferite per l’iPod se la vostra collezione va al di là  della capienza dell’iPod stesso. E non abbiate paura, armati di masterizzatore, a fare anche una copia di ulteriore backup su Dvd-ram. Costano pochi centesimi l’uno e se solo dovessero salvarvi le canzoni comprate oppure quelle “rippate” dai vostri Cd legalmente acquistati (o peggio ancora, da notti e notti insonni passati attaccati alle sorgenti abbondanti del P2P), ne sarà  sicuramente valsa la pena.