MacDrive 8 beta: supporto Windows 7 e TimeMachine

di |
logomacitynet696wide

Rilasciata una versione preliminare di MacDrive 8, il software che consente la lettura di partizioni e dischi Mac (formattati HFS o HFS+) da Windows. Compatibilità  con Windows 7, supporto TimeMachine, dischi BluRay, DVD Dual Layer e hard disk con capacità  superiori a 2 TB.

Mediafour ha rilasciato una beta (al momento liberamente scaricabile) della nuova versione 8 di MacDrive. A chi non lo conoscesse, ricordiamo si tratta di un’applicazione che consente di leggere dai PC con Windows (o dalla partizione BootCamp con Windows sul Mac) drive e dischi formattati nel formato HFS. La nuova versione aggiunge il supporto a Windows 7 (sia nella variante a 32 bit, sia in quella a 64 bit). E’ stata aggiunta, inoltre, una funzionalità  che consente di “aggregare” più directory e trattarle come se fossero un’unica grande cartella. Ad esempio, se abbiamo sulla partizione Mac le cartelle “Viaggi” e “Foto” le due cartelle possono essere viste (lette e scritte) come se si trattasse di un’unica cartella. Il contenuto sarà  automaticamente aggiornato (e visibile da Windows) man mano che si aggiungono o rimuovono elementi (da Mac OS X).

Altra interessante caratteristica di MacDrive 8 è il supporto ai file di backup di Time Machine: è possibile sfogliare i backup passati e recuperati file di backup risalenti a giorni o mesi prima. La nuova versione, inoltre, supporta dischi con capacità  superiori a 2 TB e consente l’accesso anche a supporti ottici quali BluRay e DVD Dual Layer.

Mediafour afferma che il prodotto sarà  disponibile nella versione definitiva “per questa estate”. Chi acquista ora l’attuale versione 7 (49,95$ la singola licenza), potrà  passare gratuitamente alla nuova versione quando questa sarà  disponibile. La nuova beta scaricabile funziona solo ed esclusivamente con Windows 7. La versione definitiva, funzionerà , invece, anche con Windows Vista e XP.

Ricordiamo che è di qualche settimana addietro la notizia che Apple avrebbe intenzione di integrare nella futura versione di Mac OS X Snow Leopard un driver che andrebbe a competere con il mercato fin’ora occupato da questa utility, in grado di consentire la sola lettura dei dischi HFS direttamente dalla partizione Bootcamp con Windows.

[A cura di Mauro Notarianni]