MacUser: MacOs X solo a marzo

di |
logomacitynet696wide

Chi si attende la beta pubblica tra qualche giorno e il rilascio di MacOs X a gennaio potrebbe essere deluso. Se ne dice convinto MacUser UK

La beta pubblica non prima della fine di settembre e il rilascio della versione definitiva non prima di marzo. Sono pessimistiche le previsioni sul rilascio di MacOs X elaborate ieri dall’edizione on line di MacUser UK.
Il giornale inglese, citando fonti attendibili, sostiene che nel corso delle ultime settimane il lavoro sul nuovo Os avrebbe subito un rallentamento. “Non si tratterebbe però – si legge nell’articolo – di una scelta imposta da problemi di stabilità  o di bugs, ma della necessità  di garantire una migliore flessibilità  dell’interfaccia e la miglior compatibilità  possibile con il maggior numero di applicazioni” e per questo alla Apple stanno impiegando più tempo del previsto consapevoli che dalla qualità  del sistema operativo e dalla sua favorevole ricezione da parte degli utenti dipenderanno buona parte delle sorti finanziarie della società .
La stessa filosofia, secondo MacUser, sarebbe stata applicata anche nella decisione di far scivolare la presentazione della beta più in là  rispetto al previsto. La versione di test di MacOs X era probabilmente in programma per l’Expo di New York, poi per il Seybold e infine per Parigi. Ma ora sembra che neppure in Francia potremo assistere al lancio della beta. “Apple sta mettendo molta cura anche nell’assemblaggio della beta – dice MacUser – che dovrà  essere il più stabile possibile e per questo anche qui si sono accumulati ritardi”. A Cupertino, però, secondo MacUser, sarebbero molto vicini alla stampa dei CD. La beta non verrebbe però presentata nel corso di un evento Apple, ma lanciata con un comunicato stampa che darà  informazioni su come ottenere il disco. Ciò accadrà  probabilmente prima della fine di settembre.
La versione finale, invece – sostiene MacUser – non sarà  disponibile prima di marzo 2001. E per giustificare questa previsione MacUser cita alcune dichiarazioni di Jobs che avrebbe parlato della fine del prima quarto fiscale che si chiude, appunto, il 30 marzo. Questo però non impedirebbe però di dedicare il MacWorld Expo di gennaio a MacOs X di cui si apprenderebbero le caratteristiche finali, il prezzo, la disponibilità . “Devono avere il tempo di tenere conto del riscontro che avranno sulla beta – ha dichiarato una fonte anonima al giornale inglese – e per questo non ci vorrà  meno di sei mesi”.