Mac OS X e Java alleati per siti Web

di |
logomacitynet696wide

Mac OS X come piattaforma di riferimento per lo sviluppo di siti Internet basati su Java. Questa la strada che vuole percorrere eZenit, una società  da tempo legata al mondo Mac e che ora si lancia in una nuova sfida. Dall’altro capo del mondo.

Che Apple punti moltissimo su Java lo abbiamo capito quando lo scorso anno Jobs magnificò la compatibilità  piena e indissolubile con lo standard inventato da Sun di Mac OS X. Un passo che faceva da contrasto con il sospetto, la diffidenza e perfino l’ostilità  di Microsoft che ha letteralmente “sradicato” Java dal suo Os e da tutte le sue applicazioni
Che molti sviluppatori di siti web credano in Java è una altro dato di fatto visto crescere in maniera esponenziale i siti che si fondano quasi interamente su questa tecnologia.
Questi due dati di fatto stanno rendendo sempre più complementari e sinergici il nuovo Os e Java al punto che qualcuno sta cominciando a pensare che proprio Mac OS X possa diventare la piattaforma di riferimento per la produzione di siti web basati sulla tecnologia di Sun.
Tra queste società  c’è la novarese eZenit, una consociata di Zenit, quest’ultimo uno dei maggiori rivenditori Apple del nord Italia e tra gli sponsor di Macity.
eZenit qualche mese fa ha creato in India una nuova società  eTeam che si occupa appunto di sviluppo in Java di siti web. Ed è in questa ottica che parte da Java e finisce con la superiorità  di Mac OS X in Java, nasce uno sforzo per realizzare siti sempre più trasparenti al Mac OS
“Crediamo da sempre in Apple – ci dice Giuseppe Barbera, uno degli ideatori di questa iniziativa – e crediamo fermamente anche in Java. Non potevamo essere quindi che felici quando abbiamo appreso dalle parole di Jobs di integrare in maniera stretta Mac OS con il sistema operativo multipiattaforma. Ora, con la istituzione di Mac OS X come sistema operativo d’avvio abbiamo deciso che è tempo di dare una svolta ancora più radicale portando presso il nostro laboratorio di sviluppo un buon numero di macchine Apple che verranno utilizzate per sviluppare in Java con Mac OS X ma anche per testare a fondo i siti che creiamo”
Uno di questi, che i nostri lettori ben conoscono, è Macorner. Il sito di vendita on line è stato recentemente rinnovato e riscritto, appunto, interamente in Java. Gli utenti grazie alla rinnovo hanno ora una grande flessibilità  e la massima trasparenza nel corso dell’acquisito e per deciderlo nel corso della loro visita. Ad esempio si sa subito quanti sono i pezzi in magazzino, se sono in arrivo e quanti ne sono attesi.
“In futuro – ci ha detto ancora Barbera – speriamo di sviluppare molti altri siti di questo livello. Speriamo di farlo anche grazie al contributo del Mac, di Mac OS X e di Java. Il nostro scopo è anche quello, nel nostro piccolo, di incentivare l’uso di computer Apple in India, una nazione importante e in grande sviluppo in termini informatici che potrebbe fornire buone prospettive alla piattaforma”