Mac OS su Amiga

di |
logomacitynet696wide

La notizia, ancora tutta da verificare nei suoi risvolti pratici, è comunque di quelle bomba: Mac OS funziona su AmigaOne. Con un semplice hack e Linux il sistema operativo di Cupertino finisce dentro ai computer che vogliono resuscitare ‘€œil mito’€

AmigaOne è il nome della nuova piattafoma che dovrebbe riportare lo storico marchio sul mercato (il condizionale, con Amiga, è davvero d’obbligo).

Diverse macchine di test, basate su processori PPC G3, sono da qualche tempo nelle mani degli sviluppatori, ed ecco la notizia bomba: su queste macchine gira anche MacOS senza necessità  di una ROM Apple!

La notizia è comparsa sulla mailng list degli sviluppatori AmigaOne, uno inviata da un certo “ackcontrols”, che ha installato Linux YellowDog 2.2 su un nuovo Amiga, e poi

Tramite Mac On Linux, una macchina virtuale PPC creata appositamente per permettere l’uso di programmi Mac su Linux.
A questo punto è stato in grado di bootare MacOS 9 da un disco SCSI prelevato da un PowerMac 8500.

MacOnLinux è un software totalmente gratuito dalle notevoli caratteristiche: supporta MacOS dalla versione 7.5.2 alla 9.2.2, Altivec, riesce a riprodurre l’audio, gestisce le connessioni di rete e molto altro. (http://www.maconlinux.com)
Alcune voci sostengono che il team di MacOnLinux starebbe pensando di iniziare a lavorare sul supporto di MacOS X.

Se davvero AmigaOne dovesse essere messo in commercio a prezzi abbordabili, e passasse in breve tempo a processori G4, sarà  interessante vedere come e quanto si svilupperà  lo strato di compatibilità  con Mac, e soprattutto se arriverà  qualche hack (hardware o software) per permettere l’esecuzione di MacOS senza necessità  di una macchina virtuale.

[A cura di Marco Centofanti]