Macworld Expo a Boston? Siamo lontani!

di |
logomacitynet696wide

Per l’evento estivo nella ritrovata Boston, al momento sono solo 30 gli espositori interessati, ma Apple ribadisce il disinteresse, ed IDG Expo sembra non essere più così certa…

Più volte abbiamo affrontato l’argomento del Macworld Expo dell’estate 2004 come primo ritorno dopo anni della manifestazione a Boston, in un nuovo centro esposizioni moderno (ancora in costruzione), abbandonando New York City.

Recentemente IDG World Expo ha deciso di spostare anche il LinuxWorld di febbraio da New York City a Boston (seppur ancora nel vecchio convention center, perché il nuovo dovrebbe inaugurarsi in estate proprio con il Macworld Expo).

Nel tira e molla tra IDG World Expo (che organizza) e Apple (principale sponsor e attrattiva numero uno) si sa che l’evento dovrebbe avere luogo tra il 12 e il 15 luglio ma si sa pure che un keynote ufficiale di Steve Jobs sarà  quasi impossibile e che al momento non è stato prenotato uno stand ufficiale da parte di Apple.
Le ultime novità  ci arrivano invece, sotto forma di indiscrezione, da ThinkSecret: pur mancando ancora sei mesi, ben pochi sono gli espositori che hanno già  prenotato gli spazi a Boston, ad oggi sarebbero una trentina e a questo punto potrebbe essere titubante sul reale svolgimento della manifestazione anche IDG World Expo.

Se non dovessero registrarsi almeno un centinaio di partecipanti all’esposizione, l’organizzatore potrebbe non certificare l’avvenimento presso gli interessati a partecipare.

A questo punto si può ritenere che Apple, prendendo atto del quasi ufficiale “spegnimento” del Macworld Expo estivo voglia dare una piccola svolta consumer al WWDC – World Wide Developers Conference per focalizzare l’interesse del pubblico sugli eventi scelti direttamente da Cupertino: potrebbero esserci degli streaming live di alcuni momenti come il keynote introduttivo tenuto personalmente da Steve Jobs nella scorsa edizione di Giugno 2003.

Ulteriori sviluppi nelle prossime puntate di questa sorta di “telenovela hi-tech”.