Maggiani, Macity e Panorama

di |
logomacitynet696wide

-Nell’intervista pubblicata sul numero di questa settimana di PanoramaWeb, lo scrittore Maurizio Maggiani fa esplicita ammissione di essere un fan del Mac. Maggiani, certamente noto ai nostri lettori per avere vinto con il suo “Il coraggio del pettirosso” il premio Campiello e il Viareggio, ammette

di usare Sherlock per le ricerche su Internet e di “odiare Windows e amare il Mac”. Nell’intervista si legge anche “Il mio sito preferito in assoluto è Macity, dove c’è proprio tutto, non solo tecnologia ma anche come sta Steve Jobs o se sua figlia ha un nuovo ragazzo”. Doverosi i ringraziamenti a Maggiani per la professione di stima nei nostri confronti e una tirata d’orecchie (su tutte e due e più forte della media) alla giornalista Anna Masera che è riuscita a commettere tre errori nel citare il nostro sito. Scrive Mac City, indica il nostro dominio come www.maccity e ci aggiunge il suffisso .com, quasi come se fosse scontato che un sito interessante non può finire con .it . E che diavolaccio ci voleva a digitare l’indirizzo e verificare a quale sito si riferisse Maggiani? Non tutti sono obbligati a sapere che esiste Macity ma sarebbe bastato fare una visita all’indirizzo in questione. Allora anche alla simpatica Masera sarebbe forse venuto in mente che Maggiani non poteva riferirsi ad un sito spagnolo (www.maccity.com, appunto) che vende prodotti Mac. Evidentemente scrivere su una rivista che si focalizza su Internet non sottrae automaticamente i giornalisti alla domanda che il “Nonno multimediale” avrebbe posto in un’occasione come questa “ma ci capisci di Internette???