Martedì arriva anche iTunes 8

di |
logomacitynet696wide

Apple secondo alcune indiscrezioni martedì punterà  molte carte anche su iTunes 8. Numerose novità  nell’aggiornamento del nuovo juke box di Cupertino, ma tra queste non dovrebbe esserci la musica in affitto.

Assieme ai nuovi iPod ci sarà  anche una nuova versione di iTunes. L’€™indiscrezione, molto gettonata fino a qualche giorno fa, si è un poco ‘€œimmersa’€ nell’€™avvicinamento alla data dell’€™evento che si terrà  martedì prossimo, ma a rinverdirla ci pensa Kevin Rose. Il fondatore di Digg, che tra i primi aveva previsto sia la data dello stesso evento che l’€™aspetto dei nuovi iPod, torna sull’€™argomento sul suo blog, ribadendo come iTunes versione 8 sarà  uno degli high lights della presentazione.

Il juke box presenterà , dice Rose, molte novità . Tra queste Genius, una funzione che sarà  in grado di analizzare la musica nella playlist e creare automaticamente gruppi di canzoni che si abbinano tra di loro. Genius includerà  anche Genius Bar, una sorta di Ministore evoluto; come noto Ministore è il sistema di suggerimento di acquisto di canzoni in base alle scelte precedenti, che Apple ha già  previsto nella versione 7 di iTunes. La nuova versione, Genius appunto, dovrebbe essere molto più intelligente e selettivo, almeno questo è quel che si intende dalle indiscrezioni.

Tra le altre novità  di iTunes 8 una nuova visione a griglia, un nuovo visualizzatore di musica ‘€œpsichedelico’€ (tra i temi ce ne dovrebbe essere uno “spaziale”) e la possibilità  di scaricare anche show TV (dove disponibili, in Italia per ora non lo sono) in formato HD. Ovviamente il nuovo iTunes 8 sarà  compatibile con l’€™hardware che Apple introdurrà  nel corso dell’€™evento.

Per quanto riguarda la musica in affitto o nuove modalità  di acquisto di canzoni (per qualche tempo si è parlato di iPod forniti con abbonamento annuale incluso nel prezzo) non sarà  il palcoscenico dello Yerba Buena quello giusto. Al momento, dicono diverse fonti, Apple non avrebbe ancora licenziato le canzoni in questa modalità  e senza avere un contratto con le case discografiche messo nero su bianco, è impossibile per la Mela annunciare alcunché.