Maya per Mac vuole il 50% del mercato

di |
logomacitynet696wide

La versione per Mac di Maya ha un target ambizioso: il 50% del suo mercato. Grazie anche all’aiuto dei nuovi PowerMac G5.

Alias|Wavefront, ora nota più semplicemente con il nome di Alias, ha ambiziosi obbiettivi per la versione Mac di Maya. Il pacchetto per la nostra piattaforma nei progetti della software house infatti, dovrebbe raggiungere il 50% del totale delle vendite.

Il target, sicuramente al di là  di quanto si sarebbe potuto immaginare quando più poco più di due anni fa la versione per Mac OS X del software per il rendering è stato lanciato per la prima volta, è stato rivelato per la prima volta nel corso di un’intervista a Mac Observer da parte di Richard Kerris, ora parte del team di Apple ma al momento dell’annuncio di Maya per Mac manager di Alias.

Attualmente, come già  noto, la versione per Mac di Maya ha già  conquistato una parte di rilievo, toccando il 25% del totale delle vendite negli USA e il 20% nel resto del mondo, molto al di sopra della quota di mercato della piattaforma. Un altro segnale che il clima per Maya per Mac volge al bello stabile è nella release contemporanea delle due versioni, Windows e Macintosh. In passato la versione per Mac OS X veniva sempre rilasciata dopo la versione per Windows.

Al momento, come si legge nell’articolo di Mac Observer, Alias ed Apple stanno lavorando ad una versione di Maya ottimizzata per il processore G5 di Maya. Secondo le prime informazioni il nuovo chip sarebbe in grado di imprimere un vantaggio sensibile in fatto di prestazioni all’applicazione.