Mediazione tra privati e Microsoft verso il fallimento?

di |
logomacitynet696wide

Diventa sempre più improbabile che l’accordo tra Microsoft e i privati possa essere ratificato al giudice. “La mediazione manca totalmente il merito della questione”, dicono alcuni avvocati. Sentenza entro la settimana?

L’accordo mediato tra Microsoft e i privati che tanto fa arrabbiare Apple potrebbe essere bocciato dal giudice che deve decretarne l’applicabilità . Il parere non arriva da un osservatore qualunque ma da uno degli avvocati che ha curato nei mesi scorsi la causa tra il gigante di Redmond e i vari studi legali che hanno portato avanti la causa. Secondo il legale, le cui dichirazioni sono riprese da Forbes, “l’accordo manca deliberatamente gli scopi che si prefigge di risarcire i querelanti”. Di fatto, fa notare il legale, la mediazione ricompensa del scuole e non i privati che hanno avanzato la querela che quindi resteranno a bocca asciutta. In aggiunta a ciò la mediazione non fa distinzioni territoriali e quindi non arriva ad un altro dei problemi fondamentali, avvicinarsi a chi ha avanzato la querela.
Infine la mediazione non pare tenere conto dei danni reali prodotti dall’atteggiamento monopolistico di Microsoft.
Intanto nella giornata di ieri si è appreso che gli avvocati dei privati e i legali di Microsoft si sono incontrati davanti al mediatore per chiudere definitivamente il caso ma senza ottenere un risultato concreto. Non ci sono date per la ripresa dei colloqui e ora è probabile che la parola passerà  al giudice.
Secondo alcune fonti il magistrato potrebbe decretare fallita la mediazione e non compatibile con i termini del procedimento entro pochi giorni, forse prima della fne della settimana.