Mercato dei computer a rilento

di |
logomacitynet696wide

Non solo Apple ha problemi a rispettare le previsioni di vendita. Tutto il mercato dei PC nello scorso trimestre è andato a rilento. Il segnale dell’esaurimento di una fase?

Vendite più basse del previsto non sono solo un problema di Apple. L’intero mondo dell’informatica, infatti, ha chiuso un quarto non particolarmente soddisfacente.Non sono tanto i numeri a se stanti a non entusiasmare (il quarto fiscale che si è chiuso a giugno è tradizionalmente il più fiacco dell’anno) quanto il fatto che i dati non rispettano le previsioni. Sia IDC che Dataquest, i due maggiori servizi di indagine di mercato, segnalano infatti uno scarto di circa lo 0,5% in meno rispetto alle cifre pronosticate.Responsabile del risultato sarebbe principalmente il mercato americano dove secondo IDC, addirittura, l’incremento rispetto al trimestre dell’anno precedente è stato solo del 7,5% (contro il 15% a livello mondiale). Il dato è stato influenzato, secondo gli analisti, dal fatto che lo scorso anno in questo stesso periodo erano schizzate alle stelle le vendite dei computer economici e si erano diffusi i PC gratuiti, un fenomeno che sembra essersi completamente esaurito. In aggiunta a ciò la distribuzione è stata rallentata da problemi di approvvigionamento di parti elettroniche.I migliori risultati sono stati fatti segnare da Dell, che ha conquistato l’11,5% del mercato mondiale e da HP che è arrivata al 9,4%. Compaq resta il primo produttore ma la sua quota a livello mondiale è scesa dal 14,3 al 13,2%.