Metallica e Red Hot Chili Pepper, no ad iTunes Music Store

di |
logomacitynet696wide

Dopo le gioie i primi piccoli dolori per iTunes Music Store. Alcuni artisti rifiutano il contratto con Cupertino respingendo la clausola che prevede la possibilità  anche di scaricare un singolo. Tra questi Red Hot Chili Pepper e Metallica.

Dopo molti successi e tanti applausi arrivano i primi (seppure piccoli) dolori per iTunes Music Store.

Secondo quanto riferisce l’agenzia Reuters Apple avrebbe ricevuto un rifiuto a comparire sul negozio on line da band di primo piano del panorama musicale attuale come i Red Hot Chili Peppers e i Metallica. La ragione del no giunge sulla scorta delle precise norme contrattuali che Cupertino ha stabilito per tutti: i brani devono essere in vendita anche singolarmente. Nessun artista può essere presente sull’iTunes Music Store vendendo solo il CD e non le canzoni singole.

Questa clausola non è piaciuta alle due band e ad altri gruppi che per voce del loro manager Mark Reiter hanno declinato la richiesta di Apple. “I nostri artisti – ha detto Reiter – preferirebbero non contribuire al tramonto dell’album. Si tratta di una questione di creatività  più che di una questione economica”, ha specificato ancora Reiter sostenendo che se un utente è in grado di scaricare una canzone singola diventa più difficile convincerlo ad acquistare l’album. “Quando i nostri artisti registrano un album – ha detto ancora Reiter – intendo che esso sia rappresentativo nella sua interezza della loro storia artistica in quel preciso momento della loro carriera”.

Oltre ai Metallica e ai Red Hot Chili Peppers anche i Green Day e i Linkin Park hanno già  declinato l’offerta di Apple di apparire sullo store on line.