Microsoft, riunione generale turbolenta

di |
logomacitynet696wide

Secondo alcune voci l’ultima assemblea generale di Redmond sarebbe stata segnata da un clima turbolento. Toni poco entusiastici, minaccia di fuga di cervelli e persone che addirittura abbandonano la sala. Il trono di Steve Ballmer non è più così saldo per effetto iPad?

Malumori, mormorii, gente che sbotta, persone che si alzano e se ne vanno. Il clima del’ultima assemblea generale di Microsoft non sembra essere stato idilliaco. A riferire di un evento piuttosto turbolento, segnato da cupi presagi e insoddisfazione, è  Mini-Microsoft, un sito specializzato nei retroscena di Redmon.

L’obbiettivo principale dei presenti in sala, riferisce la pagina Web, sarebbe la dirigenza Ballmer; proprio durante il discorso dell’amministratore delegato di Microsoft  sarebbero state notate diverse persone alzarsi e lasciare la sala. Altri ancora riferiscono di demo non propriamente “piacevoli” e dissenso sul’ossessione, non da tutti condivisa, per i tablet con Windows 8, che poco avrebbe a che fare con il core business dell’azienda.

“È stato davvero troppo sopportare dimostrazioni flosce, con conferenzieri poco brillant e imbarazzanti tentativi di mostrare entusiasmo per i prodotti e per il nostro futuro – avrebbe detto un non meglio precisato membro dello staff. – Sono i tablet con Windows 8 tutto ciò per il quale dovremmo essere entusiasti del nostro futuro?”. E ancora:  “Il morale tra i dipendenti dell’azienda è a livelli così a bassi che 20.000 persone non hanno nemmeno la forza per applaudire?”. Altri membri del gruppo hanno evidenziato i toni stranamente difensivi di Ballmer, il quale continua a sostenere che “Windows non può perdere”.

Alcuni dipendenti fanno presente di aver notato defezioni in massa man mano che lo sviluppo di porzioni di Windows 8 viene portato a termine. Altri ancora lamentano la posizione di Ballmer, affermando come egli sia solito predire l’esatto contrario di quel che poi accade come quando affermò, ad esempio, che nel giro di un anno avrebbe raggiunto Google nel settore delle ricerche e che l’iPhone o l’iPad non erano minacce.

Windows 8 ha ricevuto buone recensioni da un po’ tutta la stampa specializzata, così come l’interfaccia di Windows Phone. Molti, ad ogni modo, hanno criticato Microsoft per essere arrivata troppo tardi in questi settori. L’azienda di Redmond non ha saputo prevedere il successo dell’iPad e saranno necessari almeno altri due anni prima di riuscire ad ottenere un prodotto equivalente con un sistema operativo Microsoft. L’Xbox 360 ha successo ma le vendite di Zune e dei dispositivi con Windows Phone sono piatte o in declino. Windows non è al momento in pericolo ma due trimestri negativi consecutivi in un solo anno sono un evento decisamente raro per Microsoft, un “caso” per il quale gli analisti puntano il dito verso la congiuntura economica ma anche sull’effetto iPad.

In molti cominciano anche a pensare che Ballmer abbia fatto il suo tempo e vedono in Steven Sinofsky, Presidente della Windows Division, il migliore sostituto possibile.

 

[A cura di Mauro Notarianni]