Microsoft, un video per criticare OpenOffice

di |
logomacitynet696wide

In un video promozionale, Microsoft critica la suite gratuita OpenOffice, citando testimonianze di utenti insoddisfatti, evidenziando problemi d’incompatibilità e la necessità per le aziende di rafforzare il team di supporto tecnico.

ArsTechnica ha scoperto un video propagandistico nel quale Microsoft attacca la suite di produttività gratuita OpenOffice (ora nelle mani Oracle). Nei tre minuti di filmato, la società di Redmond cita utenti insoddisfatti della suite gratuita e promuove a pieni voti solo il suo Office. Nelle citazioni si adducono problemi di compatibilità e la necessità di rafforzare il team di supporto tecnico per le aziende (con conseguente minor produttività) rendendo dunque inutile il ricorso a software solo teoricamente gratuito. Si potrebbe facilmente rispondere a Microsoft che i problemi di compatibilità potrebbero essere azzerati se l’azienda di Redmond rendesse libero e aperto il formato. A detta del PLIO (Progetto Linguistico Italiano OpenOffice, comunità italiana dei volontari che sviluppa, supporta e promuove Oo), la suite avrebbe da qualche tempo conquistato già il 10% del mercato, con una quota di ben 40 milioni di download e sarebbe il software per ufficio open source più conosciuto e utilizzato in Italia e nella maggior parte dei Paesi europei.

La comunità di OpenOffice, da qualche settimana si è trasferita nella nuova The Document Foundation, nata per diventare una “struttura organizzativa auto-governata, aperta, indipendente e meritocratica”. Da questa struttura dovrebbe nasce il progetto LibreOffice per smarcarsi dalla potenziale futura mancanza di supporto di Oracle.


[A cura di Mauro Notarianni]