Microsoft: Linux, nemico numero 1

di |
logomacitynet696wide

Microsoft snobba o teme Linux? La domanda se la fanno in molti ma documenti usciti da Redmond tolgono ogni dubbio in proposito

La corsa travolgente di Linux pare essersi fermata e in questo momento di crisi il dilagare del sistema Open Source appare una minaccia meno incombente per chi produce sistemi operativi “commerciali”. In realtà  a Redmond, sede di Microsoft che domina il 95% degli Os consumer, Linux viene ritenuta ancora un problema, una vera minaccia.
Lo proverebbero alcuni messaggi intercettati da The Register e provenienti da Brian Valentine, della divisione Windows di Microsoft. Ai gruppi vendite, marketing e services a livello mondiale Valentine ricorda che “la minaccia più forte per Windows, nel lungo termine, è rappresentata da Linux, non dimenticatelo mai!”. Un esordio perentorio che fa subito intuire il tono preoccupato del manager di Redmond.
Tanto per ribadire che l’alleanza con Intel è più viva che mai ecco un’altra raccomandazione: “prodigatevi in modo che i clienti continuino a migrare da UNIX a Win 2000 su sistemi Intel […] dove poi vedete Linux e/o IBM nelle aziende fate in modo di non concedere loro il minimo spazio di operazione. Cercate di capire che cosa fanno con quei sistemi, prendetene nota e tenetevi in tasca il loro elenco, diamine, e se dovete fatevi anche un tatuaggio (Valentine chiarisce anche la locazione sul corpo, per scoprire dove vi rinviamo a The Register, ndr)”.
L’articolo, se conoscete l’inglese, merita una completa lettura. Basta fare click sul link qui sotto.