Microsoft al risparmio

di |
logomacitynet696wide

La X-BOX non avrà  un disco da 10 ma da 8 GB. Un downgrade non particolarmente significativo ma che da più parti viene inteso come la necessità  da parte di Microsoft di risparmiare soldi sul lancio, che si annuncia sanguinoso, della consolle.

La X-BOX non avrà  un disco da 10 GB ma da 8 GB. Microsoft ha infatti annunciato ieri di avere fatto marcia indietro su questa caratteristica della propria consolle, ormai prossima la lancio, dopo avere, con grande pompa, presentato alla stampa l’upgrade nel corso dell’estate.
Redmond non spiega le ragioni del “downgrade”, limitandosi a giustificarlo con “motivi pratici”. In realtà  alcuni analisti hanno ipotizzato che Microsoft stia cercando di risparmiare qualche soldo in costi di produzione che si annunciano molto alti rispetto ai possibili margini di guadagno. Anzi, secondo alcune fonti, Microsoft non guadagnerà  affatto dalla vendita dei primi esemplari ma perderà  soldi; intorno alle 200.000 lire a CPU venduta. Una scelta dolorosa ma necessaria se la società  di Bill Gates intende contrastare sul mercato la PSX-2. Il taglio alle dimensioni del disco fa parte di un taglio di costi ritenuti superflui. Ricordiamo che la PSX-2 non ha un Hard Disk.
Nelle scorse settimane erano emerse voci su altri problemi inerenti la produzione della X-BOX che andavano dal design strutturale alle difficoltà  di mantenere i ritmi di assemblaggio al possibile scivolamento della data di distribuzione ai negozi che, per il nord America, resta fissata al 15 novembre.