Microsoft: ancora ad un accordo l’€™UE

di |
logomacitynet696wide

Microsoft cercherà  un accordo extragiudiziale con l’€™Unione Europea fino alla fine. ‘€œLa nostra preoccupazione ‘€“ dice il CEO Europeo ‘€“ non solo la multa e la separazione di Windows Media Player dal sistema operativo, ma la frustrazione che subisce chi cerca di innovare’€

Microsoft è ancora disponibile a trattare per una soluzione mediata nella vicenda che l’€™oppone all’€™Unione Europea. A rendere nota la volontà  di evitare lo scontro frontale che, dopo la condanna subita per abuso di monopolio, potrebbe condurre Redmond ad un faccia a faccia con l’€™UE presso la corte d’€™appello, è il CEO per l’€™Europa della società  delle finestre, Jean Philippe Courtois.

‘€œVogliamo assolutamente trovare un accordo ‘€“ ha detto Courtois nel corso di Etre , una rassegna tecnologica che si tiene a Cannes -. Lo abbiamo appena detto davanti alla corte e lo ripetiamo’€

Secondo quanto riferito da Courtois in precedenza era stato trovato un accordo, ma l’€™Unione avrebbe poi declinato perché avrebbe desiderato ‘€œdare un esempio’€. Secondo quanto riferito dal CEO di Europa, Africa e Medio oriente il problema non sarebbe, dunque quello del pagamento della multa (497 milioni di euro) o la separazione di Windows Media Player da Windows, ma il fatto che ci si trova di fronte ad una situazione preoccupante perché finisce per fissare un ‘€œprecedente che colpisce le società  in grado di produrre innovazione’€