Microsoft, browser “full” per il sistema operativo mobile

di |
logomacitynet696wide

Dal palco del CTIA la fiera dedicata all’industria cellulare Microsoft mostra in anteprima le nuove funzioni di Windows Mobile 6.1. Le parole d’ordine sono: facilità di utilizzo, di gestione e navigazione Internet completa.Insomma, quel che dallo scorso anno fa iPhone.

A Las Vegas si svolge il CTIA la conferenza internazionale a cui partecipano i grandi dell’industria della telefonia cellulare. All’appuntamento non poteva mancare Microsoft che, come noto, è uno dei maggiori protagonisti del settore con i suoi 14,3 milioni di licenze per Windows Mobile. La multinazionale di Redomond ha scelto l’occasione per offrire un’anteprima del nuovo e imminente Windows Mobile 6.1. I principali cambiamenti introdotti riguardano la semplicità  di utilizzo e una serie di dettagli che ricordano molto da vicino l’iPhone di Apple.

Oltre a essere più facile da configurare, gli utenti degli smartphone con il nuovo Windows Mobile 6.1 beneficeranno della visualizzazione dei messaggi all’interno dei thread o conversazioni. Si tratta di un sistema pratico, utilizzato per tener traccia di tutti i messaggi inviati e ricevuti relativi allo stesso oggetto, una funzione che abbiamo già  visto in diversi smartphone e anche in iPhone.

I primi cellulari con Windows Mobile 6.1 saranno disponibili entro pochi mesi. Occorre invece attendere un poco più in là  nel 2008 per poter ammirare in funzione il nuovo sistema di navigazione Internet che Redmond sta realizzando sempre per i dispositivi mobili.

Anche qui un deja vu: la visualizzazione delle pagine sarà  quanto più simile alla navigazione Web oggi possibile con Internet Explorer sui computer desktop e portatili. Inizialmente verrà  visualizzata la miniatura completa della pagina e poi l’utente potrà  agevolmente ingrandire e ridurre per selezionare e consultare l’area interessata.

Questa è tra le numerose nuove funzioni quella che forse più ha contraddistinto iPhone. Prima dello smartphone della Mela infatti la navigazione sui terminali tascabili risultava spesso frustrante o comunque completamente diversa dalla navigazione su computer.

Insomma, anche questa volta Apple sembra avere indicato la strada: il mercato si appresta a seguire e rispondere alla nuova sfida lanciata da Cupertino.