Microsoft: crediamo nel Mac

di |
logomacitynet696wide

Dal MacWorld Expo arriva un segnale da Microsoft: continueremo a sostenere il Mac, crediamo in questo mercato. Ma i numeri generati dalle vendite del software per la Mela dimostrano che non è un favore.

Microsoft crede nel Mac e continuerà  a sviluppare e potenziare la sua linea di prodotti per la nostra piattaforma anche in futuro. Lo avrebbero dichiarato alcuni dei rappresentanti di Microsoft al sito americano Macnn secondo cui la dedizione della società  di Redmond verrà  manifestata molto presto, con il rilascio a settembre di una versione carbonizzata di Internet Explorer e certificata dal rilascio di una nuova versione di Office, la 2001 annunciata nel corso dell’Expo di New York.
“Il fatto che abbiamo annunciato una nuova politica che ci porterà  all’affitto via Internet delle applicazioni e alla loro condivisione su reti remote e locali – si legge in un articolo di Macnn – non significa che abbandoneremo il mondo del software pacchettizzato. Il Mac ha un mercato abbastanza grande per richiedere impegno in questo senso e la richiesta è molto alta”.
Secondo un non meglio identificato membro della MBU (Macintosh Business Unit) Microsoft crederebbe così tanto nel Mac da avere autonomamente deciso di estendere la produzione di software per MacOs al di là  dei cinque anni precedentemente concordati. Non si tratta, evidentemente, di un favore ma di un calcolo economico. Office per Mac è la terza applicazione più economicamente redditizia per Microsoft con 400 miliardi di profitto annuo.
Nell’articolo di Macnn, infine, i rappresentanti di MBU non mancano di esprimere tutta la loro preoccupazione per la separazione in due differenti società  chiesta nel corso del processo di Washington. “La divisione sarebbe la cosa peggiore possibile, anche per la comunità  Mac. Non saremmo più in grado di sostenere l’attuale impegno in termini di ricerca e sviluppo”.