Microsoft decide per l’offerta a Yahoo

di |
logomacitynet696wide

Microsoft secondo il Wall Street Journal ha riunito ieri il consiglio di amministrazione per decidere sulle sorti dell’offerta a Yahoo. In discussione l’abbandono ma anche un aumento del prezzo per azione. L’ago della bilancia dettato dagli umori di Ballmer.

Un incontro per decidere a che prezzo fissare una nuova offerta per Yahoo ma che potrebbe prendere in esame anche l’€™abbandono della proposta di acquisto. Ecco il motivo di una riunione del consiglio di amministrazione di Microsoft convocata nel pomeriggio della giornata di ieri. A riferire dell’€™incontro e delle sue reali ragioni è una fonte molto attendibile, il Wall Street Journal.

In base a quanto hanno raccontato da persone informate dei fatti il meeting potrebbe essere quello decisivo sulle sorti dell’€™offerta di acquisto, offerta che allo stato attuale delle cose pare essere arrivata ad un punto morto. Microsoft aveva fissato una data limite oltre la quale si sarebbe riservata la possibilità  di lanciare una scalata ostile, ma l’€™ultimatum (che era lo scorso sabato) è trascorsa senza alcun effetto visibile. A tenere l’€™ago in bilico, riferisce il Wall Street Journal, è Steve Ballmer che oggi non pare più intenzionato a fare la guerra al consiglio di amministrazione di Yahoo, ma oscilla tra alzare l’€™offerta e abbandonare del tutto l’€™impresa. Molto probabilmente sarà  proprio lui a decidere le sorti della vicenda e a sbilanciare da una parte o dall’€™altra il consiglio di amministrazione.

Da parte sua Yahoo ha dalla sua ancora alcune carte. Una di queste il ben noto patto per la gestione della pubblicità  con Google; un secondo è un accordo con Aol per la fusione delle rispettive operazioni on line.