Microsoft di fronte all’EU al 20 dicembre

di |
logomacitynet696wide

Microsoft, accusata dall’Unione Europea di abuso della posizione dominante nel settore dei sistemi operativi, risponderà  alle’EU il prossimo 20 dicembre. Multa salatissima o assoluzione?

Ora è ufficiale. L’Unione Europea ha fissato per dicembre una seduta nel corso della quale Microsoft verrà  chiamata a presentare le prove a suo discarico dall’accusa di abuso della posizione dominante nel vecchio continente.
La vicenda risale a qualche tempo fa quando, su iniziativa di alcuni concorrenti (in particolare Sun) la società  di Redmond è stata accusata di far sì che i proprio client non funzionassero bene con server diversi da quelli che utilizzano NT.
La seduta formale è stata fissata per il 20 e il 21 dicembre; nel corso dell’incontro la commissione esaminerà  le prove portate da Microsoft.
Se trovata colpevole la società  di Bill Gates potrebbe essere costretta, oltre che modificare le sue pratiche di business, a pagare una multa salatissima, fino al 10% dei profitti il che significherebbe qualche migliaio di miliardi.
Ricordiamo che la “sentenza” dell’EU non sarà  appellabile in senso stretto. Microsoft sarà  quindi costretta a fare quello che l’Europa le chiederà .