Microsoft e FireWire: odi et amo

di |
logomacitynet696wide

Microsoft attacca FireWire: “poca chiarezza sul sistema di protezione della trasmissione dei dati”. “Il problema è lo stesso anche per USB 2”, replica il consorzio. Ma laggiù a Redmond c’è qualcuno che ama IEEE 1394

Attacco concentrico a FireWire. Dopo il lancio di USB 2.0 e l’etichetta di “standard di nicchia” appiccicata a FireWire da Intel ora ci si mette anche la fedele alleata Microsoft. Secondo Carl Stock, general manager del Microsoft’s Windows hardware strategy group, l’adozione di IEEE 1394 come standard per le reti sarebbe rallentato dalla “scarsa chiarezza con cui sono implementate alcune tecniche per la protezione della trasmissione dei dati”.
Stock, che ha rilasciato queste dichiarazioni all’EE Times, farebbe riferimento in particolare ai protocolli che consentono di controllare la encriptazione del flusso di tramissione sul bus. Il responsabile di Microsoft lascerebbe intendere che non essendo stato definito uno standard per controllare le trasmissioni molti produttori potrebbero essere riluttanti ad implementare IEEE nelle loro macchine.
L’accusa, che se riferita unicamente a FireWire appare bizzarra visto che questa preoccupazione è comune a tutti gli standard ad alta velocità , compreso USB 2.0, ha irritato James Snider, presidende del consorzio IEEE 1394 che si è ripromesso di parlare di questo problema direttamente con Microsoft. “I timori di un rallentamento dell’adozione di FireWire appaiono fuori misura – ha detto snider – visto che fino ad oggi sono stati venduti 8 milioni di PC e 10 milioni di telecamere dotate di FireWire”.
Un’opinione, quella del successo e della qualità  dello standard FireWire che curiosamente viene condivisa anche da altri personaggi che ruotano nel mondo Windows. Solo tre giorni fa, sempre nell’EE Times, Scott Fierstein, Technical Evangelist, Windows Hardware Strategy and Business Development, di Microsoft scriveva un articolo nel quale venivano esaltate le qualità  di IEEE 1394 e addirittura in rapporto a USB 2. Dopo avere descritto nel dettaglio le prestazioni e i fondamentali di FireWire conclude dicendo “applicazioni e periferiche per USB 2 non saranno disponibili che dalla metà  del 2001, al contrario IEEE 1394 è già  pienamente supportato da diverse versioni di MacOs, Windows e Linux. In più in termini di implementazione delle reti 1394 è quanto di più amichevole ci possa essere. Le sue capacità  ‘punto-a-punto” minimizzano i problemi di design delle stesse se confrontate con le reti basate su hub che continua ad imporre 2.0″