Microsoft e Sendo, fine della querelle

di |
logomacitynet696wide

Microsoft e Sendo si accordano per mettere fine alla causa che le opponeva in tribunale. Mediazione che soddisfa tutte e due le parti.

Microsoft e Sendo chiudono la querelle che le opponeva in tribunale. La società  di Windows e il piccolo produttore di telefoni cellulari intelligenti hanno fatto sapere ieri di avere trovato un accordo per mettere fine alla causa intenta da Sendo che accusava Microsoft di avere sottratto e passato alla concorrenza alcuni segreti industriali.

La vicenda era iniziata anni fa quando Sendo era sostenuta economicamente e tecnologicamente da Microsoft con lo scopo di portare alla produzione di un cellulare intelligente basato su una versione di Windows. Nel 2002 le due parti interruppero ogni rapporto per iniziativa di Sendo che accusava Microsoft di avere passato tecnologie e know how ad alcuni produttori taiwanesi che avrebbero costruito telefoni simili e a costi più bassi ma che non avevano le conoscenze necessarie e la capacità  di ingegnerizzazione di creare i terminali. Secondo Sendo questa iniziativa, oltre che illegale, aveva portato la società  sull’€™orlo del fallimento determinando perdite economiche ingentissime.

Microsoft da parte sua aveva sempre sdegnosamente respinto le accuse, giudicate false ed infondate anche in rapporto al rispetto per la proprietà  intellettuale che Microsoft ha sempre posto nel rapporto con società  terze.

Successivamente Sendo abbandonò la piattaforma Windows rilasciando un telefono cellulare intelligente basato su Symbian, immesso in commercio solo alcuni mesi fa.

L’€™accordo di ieri al momento non è stato esplicitato nei sui dettagli. L’€™unico aspetto noto è la rinuncia da parte di Microsoft al 4% di azioni che essa ancora possedeva in Sendo. Ambedue le parti si sono dichiarate soddisfatte dalla transazione del procedimento.