Microsoft: ecco la strategia per i server dei prossimi cinque anni

di |
logomacitynet696wide

L’azienda di Redmond rivela a sorpresa la roadmap dei suoi sistemi operativi per i server. In un colpo solo cinque anni del futuro del principale competitor di Linux

Il futuro dei server di Microsoft sarà  Longhorn, il cui kernel viene costruito in parallelo a quello dell’edizione desktop. Ma quali sono le date previste per il rilascio delle differenti edizioni? Si tratta di un dato molto importante, perché consente sia ai produttori di hardware che di applicazioni di “prendere le misure” con il tasso di innovazione previsto dall’azienda di Redmond.

Vediamo dunque qual è il piano quinquennale annunciato da Bill Gates con un blitz a sorpresa ieri (la tarda sera di ieri l’altro in Italia).

2006 rilascio di Longhorn per desktop
2007 rilascio di Longhorn per server
2008 Longhorn Server Service Pack
2009 Longhorn Server Update (Seconda edizione)
2010 Longhorn Updated Service Pack
2011 Prima release del kernel successivo a quello di Longhorn

Da sottolineare che tra le novità  tecnologiche dell’edizione server di Longhorn ci sarà  anche il supporto a Indigo, la nuova architettura di Web Services con uno standard fortemente orientato dalle tecnologie di Microsoft, oltre al nuovo sistema di partizionamento dinamico dei dischi.

La nuova strategia per il rilascio dei sistemi operativi per server di Microsoft mostra un nuovo modello industriale di sviluppo. Ci sarà  una nuova versione del sistema operativo ogni quattro anni, con un aggiornamento ogni due, oltre ai service pack intermedi. Il primo beta test di Longhorn è programmato per la metà  del 2005.