Microsoft: ecco tutti i nostri prototipi di mouse multi-touch

di |
logomacitynet696wide

Mentre crescono i rumor circa la possibile introduzione di un nuovo Mighty Mouse da parte di Apple, il sito CrunchGear è stato ammesso nei Microsoft Labs dove sono allo studio un numero consistente di nuovi mouse, praticamente tutti con rilevamento delle gesture multi-touch. In un video i prototipi più interessanti e anche quelli che non arriveranno mai sugli scaffali dei negozi.

La tecnologia multi-touch è calda, molto calda: dopo la dimostrazione sul mercato offerta da Apple e poi a seguire da un numero crescente di costruttori, Microsoft na ha offerto un impiego alternativo e professionale, quasi sperimentale, con il progetto Surface. In ogni caso presto il multi-touch abbandonerà  l’esclusiva degli smarpthone per entrare in modo più consistente nella vita di tutti i giorni degli utenti, anche quando utilizzano i sistemi desktop e notebook tradizionali.

Mentre crescono le indiscrezioni circa la possibile presentazione da parte di Apple di nuovi Mighty Mouse, il sito CrunchGear è stato ammesso all’interno dei Microsft Labs dove sono allo studio un impressionante numero di prototipi di nuovi mouse, praticamente tutti in grado di rilevare le gesture multi-touch. I prototipi di Microsoft e il loro funzionamento possono essere visti all’opera grazie a un filmato YouTube che riportiamo più in baso in questo articolo.

Qui di seguito il nome dei prototipi più interessanti e una breve descrizione del funzionamento:
Con il cap mouse scorrimento, rotazione e navigazione avvengono tutti con il touch sulla superficie del mouse, non solo nella parte superiore ma anche nei due lati principali. Questo sembra il prototipo più completo: fattore di forma, materiali e costruzione, sono in uno stadio avanzato di realizzazione, infine questo prototipo di Microsoft con una superficie liscia e completamente touch sembra quello più somigliante a un possibile nuovo Mighty Mouse di Apple.

Più avveniristico il side mouse: invece di appoggiare la mano, il side mouse è costruito per essere mosso usando il palmo e parte del polso, in modo da lasciare libere le dica proprio di fronte al dispositivo. Una volta appoggiato il polso e il palmo sul side mouse, un dispositivo di forma piuttosto squadrata, una serie di sensori sono in grado di rilevare il movimento delle dita, proprio di fronte al mouse. All’occorrenza è possibile lavorare con entrambe le mani di fronte al side mouse per rilevare una superficie più ampia e consentire gesture utilizzando entrambe le mani.

Ricordiamo poi il FTIR mouse la cui forma ricorda molto da vicino quella dell’ARC Mouse di Microsoft: la parte frontale su cui poggiano le dita dell’utente è completamente realizzata in materiale acrilico trasparente. Grazie a una videocamera a infrarossi il mouse è in grado di rilevare i movimenti delle dita dell’utente, ancora una volta per rilevare gesture a uno a due dita.

Nel filmato è poi possibile osservare in azione anche Orb mouse e Articuleted mouse, due prototipi dal design e dal funzionamento piuttosto bizzarri.