Microsoft, gli Stati non mollano

di |
logomacitynet696wide

Il Dipartimento di Giustizia rinuncia alla possibilità  di dividere in due Microsoft ma gli Stati che partecipano al collegio dell’€™accusa continuano a pensarci. ‘€œAndremo avanti da soli se necessario’€

Se il Dipartimento di Giustizia pare essere sulla via di un ammorbidimento nei confronti di Microsoft, tanto da rinunciare a chiedere la separazione in due tronconi per la società  di Redmond, gli stati che sono co-querelanti nel caso per esercizio illegale del monopolio non la pensano allo stesso modo.
Nel week end, infatti, proprio facendo seguito alle fonti di stampa secondo cui in seno al DOJ starebbe prevalendo la linea morbida e rivolta ad una soluzione mediata, Elliot Spitzer e Bill Lockyer, rispettivamente general attorney di New York e California hanno fatto chiesto esplicitamente che si svolga un’€™attenta indagine su Windows XP e che se necessario per proteggere l’€™interesse pubblico essi richiederanno rimedi che andranno al di là  di quelli ritenuti opportuni dal Dipartimento di Giustizia. Questo tradotto in termini più semplici significa che la California e lo stato di New York, probabilmente i più influenti in termini di peso politico tra gli stati co-querelanti, potrebbero chiedere ancora la separazione in due tronconi di Microsoft.