Microsoft: l’arresto del pirata di Sasser merito nostro

di |
logomacitynet696wide

Sarebbe stata la taglia di 250.000 dollari offerta da Microsoft a portare all’arresto dell’autore di Sasser. La conferma viene da Redmond: “denunciato da alcuni conoscenti”

L’arresto del programmatore diciottenne sospettato di avere scritto il virus “Sasser” sarebbe effetto della taglia da 250.000 dollari posta sulla sua testa da Microsoft. A renderlo noto è la stessa società  di Redmond. “Alcune persone * ha detto ai giornali Brad Smith, consigliere generale di Microsoft – hanno avvicinato chi si stava occupando dell’investigazione in Germania. Raccolti gli indizi non abbiamo avuto alcuna esitazione a mettere a disposizione i 250.000 dollari promessi”.

Secondo quanto riferito da Smith gli informatori di Redmond non sono partiti da basi tecniche, ma erano semplicemente a conoscenza dell’operato del pirata informatico. Si tratterebbe, dunque, di amici o conoscenti del giovane, che allettati proprio dalla succosa taglia che pendeva sulla sua testa lo hanno consegnato agli inquirenti.

Se davvero è stata la taglia a mettere l’autore di Sasser nelle mani della polizia, si tratterebbe del primo successo della politica di Microsoft. Per tre volte da Redmond è partita l’offerta di 250.000 dollari di ricompensa a chi avrebbe denunciato gli autori di virus, ma nel caso di Sobig, MyDoom e MSBlast, questo non era servito a scoprire gli autori.

L’arresto dell’autore di Sasser, che avrebbe ammesso senza particolari reticenze le sue colpe, è il più significativo colpo dal fermo, avvenuto ormai 5 anni fa, di David L. Smith, che aveva scritto Melissa. Nel caso di Sasser, anzi, si tratterebbe di un risultato di portata ben maggiore perché il giovane programmatore tedesco sarebbe, in base ad indizi ben precisi, anche l’autore di NetSky, un altro importante virus apparso nel corso degli ultimi mesi.

Ricordiamo che Sasser, apparso la scorsa settimana, ha provocato devastanti effetti sul sistema informatico mondiale. Infiltrandosi in un bug di Windows, era in grado di spegnere i computer e replicarsi attraverso la rete in tutto il mondo. In questo modo Sasser ha mandato in tilt il sistema postale di diversi paesi, uffici governativi, aziende e Internet Providers.