Microsoft, l’indagine in Europa va avanti

di |
logomacitynet696wide

L’indagine Europea su Microsoft non si ferma. “Proseguiamo sulla nostra strada”, dice la portavoce Torres che nega una ricaduta immediata dell’accordo raggiunto negli USA

L’indagine della Commissione Europea sulle pratiche commerciali di Microsoft in Europa continua, indipendentemente dall’accordo raggiunto negli USA. La conferma è arrivata dalla portavoce dell’EU, Amelia Torres ad una precisa domanda in merito avanzata dai giornalisti.
“L’indagine va avanti – ha detto la Torres – siamo ad uno stadio iniziale”. Ad una domanda che mirava a sapere se e come l’accordo potesse avere un riscontro pratico anche in Europa, in particolare se i rimedi applicati negli USA potessere essere “copiati” anche nel vecchio continente, la Torres ha rifiutato di dare indicazioni precise “E’ troppo presto per giudicare – ha detto la portavoce – ci possono essere delle clausole che potrebbero o non potrebbero avere un impatto sull’indagine della commissione che indaga su Microsoft”.
La Torres ha detto che Microsoft deve ancora proporre i chiarimenti richiesti in Agosto. Una risposta potrebbe arrivare, secondo la Commissione, nel corso di una udienza che Microsoft starebbe per richiedere.