Microsoft: nuovo linguaggio di programmazione

di |
logomacitynet696wide

Da anni varie indiscrezioni davano per scontato che Microsoft stesse sviluppando uno Java-killer dal nome in codice “Cool”. Sembra che ci sia qualcosa di vero. Microsoft, infatti, ieri ha presentato un linguggio di nuova generazione dicendo che…

Secondo una notizia riportata dal CNet.com, la prossima settimana Microsoft dovrebbe annunciare un nuovo linguaggio di programmazione tipo-Java, pensato per “semplificare la costruzione di servizi Web usando software Microsoft”.Alcuni dirigenti del colosso di Redmond hanno dichiarato che il nuovo linguaggio, una versione più facile da utilizzare del classico C++, è intenso principalmente “per semplificare e velocizzare drasticamente lo sviluppo del software” e nello stesso tempo per promuovere gli NGWS (Next Generation Windows Services), che saranno annunciati a breve dalla stessa Microsoft.Lo scopo degli NGWS è quello di portare Windows ancora più massicciamente verso Internet rendendo di fatto Microsoft il leader assoluto nella fornitura di servizi basati su Web.Il nuovo linguaggio dovrebbe essere denominato C# (la dicitura si dovrebbe leggere come “C sharp”): è un ibrido tra il C e il C++ (due tra i più importanti e popolari linguaggi di programmazone utilizzati dagli sviluppatori per scrivere applicazioni di vario tipo).Secondo le indiscrezioni, il C# includerà  varie caratteristiche modellate sulla falsariga delle caratteristiche di Java. Anche se i dirigenti di Microsoft si sono già  affrettati a dichiarare che “non si tratta di una risposta a Java”. Molte delle persone che hanno a che fare da lungo tempo con la società  di Redmond non però allo stesso modo: “E’ Java con un altro nome”, ha detto Steve Mills, general manager della divisione software di IBM. “Microsoft”, prosegue Mills, “ha il proprio modello di programmazione univoco basato su Visual Basic. Ma questo, non è progettato per essere scalabile e adattato per un sistema multiutenti come lo è, invece, Java. C# è dunque l’alternativa a Java”.Ricordiamo che Java è una tecnologia sviluppata da Sun Microsystem e supportata (oltre che dalla stessa Sun) anche da IBM, Oracle e centinaia di sviluppatori di alto livello di tutto il mondo. Microsoft in passato ha avuto problemi con Java ed è stata condannata a modificare il proprio compilatore Java perché non era di fatto conforme agli standard e rendeva impossibile l’esecuzione di alcune applicazioni su computer diversi da PC con Windows.Per gli addetti ai lavori, diciamo che il nuovo C# offre alcune funzionalità  relative alla sicurezza e gestisce la “garbage collection” (una particolare tecnica che consente di “ripulire” la memoria durante l’esecuzione di alcune procedure)… proprio come fa Java.Inizialmente Microsoft offrirà  una tecnologia denominata “Common Language Runtime”, un motore universale che consentirà  agli sviluppatori di interfacciarsi usando vari linguaggi di programmazione.I dirigenti Microsoft non hanno indicato quando il C# sarà  disponibile ma hanno detto che quando sarà  pronto, sarà  incluso nella prima release utile della suite “Microsoft Visual Studio”.
[A cura di Mauro Notarianni]