Microsoft torna alla carica per Sega?

di |
logomacitynet696wide

Microsoft sarebbe di nuovo in pista per l’acquisto di Sega. Fanno gola i titoli dello storico sviluppatore di giochi, ma il suo acquisto non sarà  né facile né indolore.

Tornano d’attualità  le indiscrezioni su un possibile acquisto di Sega da parte di Microsoft. A rilanciare l’ipotesi un giornale giapponese, il Daily Yomiur, secondo cui è ormai prossimo l’acquisto di una parte della società  ludica da parte di Redmond.

La prospettiva di un acquisto da parte di Microsoft era recentemente passata in secondo piano dopo le offerte avanzate da Namco (un altro produttore di giochi arcade), Sammy (che opera nel campo dei flipper) e da Electronic Arts. L’ipotesi Namco resta attualmente la più concreta tanto che Sega ha fatto sapere che lo scorso martedì si è tenuta una riunione ad hoc per discutere in maniera esplicita dell’ipotesi.

Bisogna però anche notare come Microsoft avrebbe le risorse economiche oltre che più di una buona ragione per rilanciare l’offerta di Namco e di ogni altro concorrente. Tra i motivi più evidenti la necessità  di acquistare “contenuti” per la Xbox. D’altra parte Peter Moore, uno dei maggiori responsabili di Xbox, fino allo scorso gennaio era stato a capo della filiale americana di Sega

Chiunque fosse interessato, però, all’acquisto di Sega, dovrebbe prima di ogni altra cosa fare qualche conto. Si tratta infatti di una grande società  con grandi problemi economici che nel corso degli ultimi anni si sono fatti sempre più evidenti. Sega attualmente è di fatto uscita dal business hardware, sconfitta da Sony, Nintendo e Microsoft, concentrandosi sullo sviluppo di titoli software senza però trovare una sua precisa identità .

Lo stesso Moore ha dichiarato che l’assorbimento di Sega potrebbe proporre problemi persino a Microsoft e che oggi le probabilità  che l’affare si concretizzi sono inferiori al 50%