Moka 5: beta dell’engine per la distribuzione delle VIrtual Machine

di |
logomacitynet696wide

Rilasciata la versione “Preview” del Moka5 Engine per Mac OS X, l’applicazione per la distribuzione e l’aggiornamento delle macchine virtuali.

Moka5 ha rilasciato la versione “Preview” del Moka5 Engine per Mac OS X, l’applicazione per la distribuzione e l’aggiornamento delle macchine virtuali in rete o dispositivi USB.

Con quest’applicazione è possibile creare e configurare i cosiddetti “LivePC”, macchine virtuali contenenti un sistema operativo, le applicazioni ed i relativi settaggi. L’engine può installare automaticamente e contemporaneamente i LivePC su client Windows, Mac e Linux. Nei client Mac, il LivePC funziona tramite VMware Fusione. Nei PC con Windows, i LivePC possono essere attivati tramite VMware Player. I Client Mac possono attivare i LivePC creati con l’engine Moka 5 per Windows.

Una delle caratteristiche interessanti dei LivePC rispetto alle normali virtual machine è il cosiddetto “self healing” (auto guarigione): ad ogni riavvio del LivePC, il server installa una copia nuova di zecca del client, mantenendo però le preferenze e i documenti dell’utente; con questo sistema, qualunque malware viene eliminato ad ogni riavvio del sistema e vengono evitati i danneggiamenti accidentali, dal momento che il sistema operativo viene ogni volta ripristinato allo stato originale della sua prima configurazione.

L’engine permette, inoltre, di automatizzare la distribuzione del software. Ogni modifica al LivePC (esempio: l’installazione di una nuova applicazione) può essere “pubblicata” e vista dai sottoscrittori.

Non è necessario essere connessi per forza ad un network: gli sviluppatori stanno lavorando a client con installer in grado di copiare un LivePC su dispositivi di storage USB. In questo modo sarà  possibile, ad esempio, copiare il LivePC del proprio PC da ufficio nel Mac di casa (o viceversa).

La versione preview di Moka5 è gratuita e richiede VMWare Fusion. Non è stata ancora annunciata una data di rilascio per la versione definitiva del prodotto ma un rappresentante della software house ha dichiarato che il prodotto sarà  rilasciato “a breve”.

Non sono stati, altresì, definiti prezzi. Ma è probabile che il player rimarrà  disponibile sempre in versione gratuita.
[A cura di Mauro Notarianni]