Moom: riposiziona e ridimensiona finestre automaticamente su Mac

di |
logomacitynet696wide

Con l’app Moom non dobbiamo più gestire a mano ingrandimenti e riduzioni delle finestre e nemmeno gli spostamenti sulla scrivania. Basta sfiorare il pulsante verde di qualsiasi finestra per visualizzare il pannello a scomparsa di Moom: con un clic la finestra viene ridimensionata e posizionata come l’utente desidera. Offre scorciatoie da tastiera e anche svariate opzioni per personalizzare tasti, zoom e spostamenti. Su Mac App Store a 3,99 euro.

Proviamo a quantificare i click, gli spostamenti e il tempo persi in una giornata di lavoro per risistemare le finestre sullo schermo del Mac. Con l’app Moom tutte queste operazioni di routine vengono eliminate in un solo colpo grazie a una serie di menu contestuali e di opzioni che permettono di automatizzare tutto: spostamenti, riposizionamenti ingrandimenti e riduzioni delle finestre. Il sistema più pratico è il pannello contestuale di Moom che appare quando l’utente sfiora con il puntatore del mouse il pulsante verde di ingrandimento presente nell’angolo in alto a sinistra di ogni finestra. Nel menu contestuale di Moon troviamo le icone per ingrandimenti a tutto schermo, per dimezzare la finestra e occupare la metà sinistra o destra del desktop, infine altre due icone per dimezzare la finestra e spostarla nella metà superiore o inferiore dello schermo. In pratica grazie a Moom non dobbiamo intervenire sugli angoli delle finestre per i ridimensionamenti nè trascinare le finestre alla caccia della posizione desiderata

In alternativa Moom può essere utilizzato anche tramite scorciatorie da tastiere che associano ridimensionamenti e riposizionamenti alle combinazioni di tasti desiderate e personalizzabili dall’utente. La terza modalità di funzionamento visualizza l’icona in trasparenza di Moom e sempre tramite tastiera l’utente può intervenire con i pulsanti freccia per riposizionare e ridimensionare le finestre.

Tra le funzioni più utili ricordiamo la possibilità di personalizzare tutto il comportamento di Moom per assegnare alle finestre di lavoro la posizione e le dimensioni desiderati. Per rendere ancora più veloci le operazioni Moom visualizza un riquadro sul quale l’utente può scegliere visualmente l’ingombro e la posizione della finestra, in ogni caso è sempre possibile impostare le dimensioni di larghezze e lunghezza anche in pixel, per un controllo ancora più preciso. Dopo aver utilizzato le funzioni automatiche e già impostate di Moom il massimo della comodità consiste nel creare riposizionamenti e ridimensionamenti su misura richiamabili con uno sfioro e un clic del mouse oppure da una scorciatoia da tastiera. Grazie a Moom oltre ai nostri polsi tireranno un sospiro di sollievo anche il mouse o lo trackpad del Mac.

Moom è proposto su Mac App Store a 3,99 euro.

Qui sotto una demo video che dà un’idea su come funziona Moom e qualche schermata dall’applicazione.

 

MoomMoomMoomMoomMoom