Motorola risponde ad Apple: al Droid X non serve alcuna cover

di |
logomacitynet696wide

Motorola risponde ad Apple, che recentemente aveva mostrato un filmato in cui anche Droid X – principale concorrente dell’iPhone 4 in USA. “Il Droid X non ha bisogno di ingombranti cover per funzionare”.

Recentemente Apple ha sottoposto anche il Droid X al test dell’ “effetto mano del demonio”; Motorola ha raccolto la provocazione e ha risposto acquistando alcune pagine pubblicitarie su quotidiani statunitensi con un messaggio abbastanza chiaro.

“No Jacket Required” dice l’annuncio, che significherebbe letteralmente “Giacca non necessaria”, un modo di dire con cui si evidenzia la possibilità di essere informali e rilassati, privi di preoccupazioni e di regole, evidente riferimento alla mossa di Apple di regalare cover e bumper per mitigare il “death grip” (nome con cui viene chiamato l’effetto mano dalla stampa anglosassone).

Continua: in Motorola crediamo che gli utenti non debbano “vestire” il loro telefono perché funzioni appropriatamente. Per questa ragione il DROID X include un designa a doppia antenna, che consente di impugnare il telefono in qualunque modo si voglia, per effettuare chiamate limpide senza una ingombrante cover. Per noi è una cosa data per scontata quando costruisci telefoni da più di 30 anni.

Un messaggio evidente, che raccoglie il guanto di sfida gettato da Apple rispondendo per le rime. 
Sembra che ormai – si tratti sia di Apple, sia dei suoi competitor –  la sfida degli smartphone si stia giocando più sulle provocazioni nei confronti degli avversari piuttosto che sulle specifiche dei propri prodotti.

[A cura di Giordano Araldi]