Motorola chiude impianti per i chip

di |
logomacitynet696wide

Altre chiusure di impianti alla Motorola. Ancora una volta pagano le fabbriche dove si producono semiconduttori.

Motorola potrebbe chiudere altri impianti per la produzione di chip. Lo ha comunicato la stessa società  di Schaumburg nel corso del resoconto fiscale che è in corso in queste ore.
Secondo i responsabili della società  saranno quattro le fabbriche che chiuderanno i battenti nei prossimi 15 mesi, un provvedimento che fa parte del progetto per la riduzione dei costi nel sanguinoso, per le perdite, settore semiconduttori.
Gli impianti in questione sono uno stabilimento per la produzione di wafers di silicio e tre impianti per l’assemblaggio e il test dei processori. In tutto resteranno in funzione otto impianti per la fabbricazione di wafer e due per l’assemblaggio e il test dei processori. I tagli al personale conseguenti saranno 2500, ma si tratta di un numero già  incluso nei precedenti annunci di riduzione della forza lavoro.
Alla fine del processo di ristrutturazione la società  avrà  nel settore dei semiconduttori 24.000 dipendenti contro i 34.000 che aveva all’inizio del 2001