Mouse tattili

di |
logomacitynet696wide

Dopo i mouse ottici i mouse tattili. Logitech lancia un nuovo dipositivo di input che è capace anche di vibrare

I mouse sembrano essere diventati la nuova frontiera da esplorare per nel mondo dei computer. Dopo i mouse ottici, una delle innovazioni degli ultimi mesi, una strada aperta da Microsoft e sulla quale si è lanciata anche Apple, ora tocca ai mouse “sensoriali” che vibrano se sollecitati da una applicazione che ne attiva un motorino interno.
A lanciare la novità  è Logitech che ha annunciato qualche giorno fa il prossimo rilascio di due nuove periferiche dotate dell’innovativa caratteristica. Si tratta di iFeel Mouse e iFeel Mouseman. Il primo è un mouse entry level dotato di tre bottoni, il secondo un prodotto più completo che presenta anche un quarto tasto e un design ergonomico. Ma tasti a parte la caratteristica più innovativa è certamente la vibrazione che essi sono in grado di produrre.
Al momento il campo d’utilizzo di questo tipo di dispositivi di input è molto ristretto. Logitech ammette infatti che non esistono applicazioni che siano in grado di sfruttare questa caratteristica che, a prima vista, pare produrre un effetto simile a quello dei gamepad delle Playstation. Solo navigando in Internet, dicono alla Logitech, è possibile attivare la funzione di vibrazione. Il mouse, passando sopra links attivi, vibrerà  avvertendo del collegamento. La speranza dei produttori però è che in futuro i campi di utilizzo si espandano sempre, in particolare, in Internet.
Ad esempio i siti di e-commerce, affermano alla Logitech, potrebbero offrire ai potenziali acquirenti la possibilità  di ‘toccare’ i prodotti. Passando il mouse su un tessuto di jeans si potrebbe sentire al sua ruvidezza o su un foulard di seta la sua morbidezza.
Al momento non sono però in molti a credere alla “rivoluzionarietà ” di iFeel. L’opinione è che si tratta di un prodotto innovativo e che forse, per il prezzo basso (solo una decina di dollari più di un mouse normale) potrebbe avere qualche presa sui consumatori in particolare i non vedenti che fino a ieri hanno dovuto pagare anche 500$ dispositivi di questo tipo, ma che ben difficilmente rivoluzionerà  il mondo informatico.
iFeel dovrebbe essere in vendita entro la fine di settembre. Al momento non è chiaro se sarà  disponibile anche in versione Mac.