Musica digitale, arrivano i grandi calibri

di |
logomacitynet696wide

AOL, Yahoo, MTV e anche l’onnipresente Microsoft. Nel campo della musica digitale stanno per arrivare i grandi calibri. Obbiettivo: copiare il modello di successo di Apple.

Apple si deve attendere di combattere contro i grandi calibri nel mondo della musica on line. Questo è quello che si deve dedurre da un articolo pubblicato oggi dal Los Angeles Times e che svolge un’accurata ricognizione sulle prospettive prossime future di questo nuovo business.

Secondo il giornale, sempre molto attendo all’universo della musica, il futuro prossimo sarà  segnato dal debutto nel campo della musica digitale di realtà  come AOL, Yahoo, Microsoft e MTV oltre che della preannunciata Amazon. Veri e propri colossi che stanno cominciando a guardare alla vendita di canzoni via Internet come ad un affare di grande interesse economico il cui picco potrebbe essere raggiunto in prossimità  del prossimo Natale, con il lancio di numerosi servizi on line.

Secondo quanto si apprende leggendo il parere degli esperti la musica su Internet rappresenta un interessante opportunità  anche per le iniziative commerciali collaterali, come la vendita di riproduttori MP3.

In questo contesto Apple ha molto da insegnare e molto stanno imparando le grandi realtà  che si apprestano ad affacciarsi alla finestra. Alcune di esse hanno compreso ad esempio che il modello che prevede un costo d’abbonamento al servizio è uno dei limiti principali al successo dei predecessori di iTunes Music Store.

Anche la possibilità  di masterizzare le canzoni, consentita dal servizio di Apple, sarà  una delle caratteristiche implementate tra gli altri da AOL.

Microsoft sta pensando anche a qualche cosa di più di quanto non offra iTunes Music Store. Ad esempio l’acquisto attraverso i canali di Redmond (e probabilmente via MSN) sarà  guidato fornendo una serie di informazioni accessorie: articoli, immagini, biografie, discografie dei cantanti le cui canzoni saranno disponibili digitalmente. Il negozio di musica on line di Microsoft, spiega il Los Angeles Times, sarà  accessibili anche attraverso la Xbox.

“L’arrivo di grandi società  – ha detto al giornale Andrew Lack, presidente di Sony Music Entertainment – accelererà  la transizione verso l’era della distribuzione digitale. Quello a cui stiamo assistendo è una fase in cui le menti migliori nel campo del business lavorano a diverse soluzioni nel campo della musica on line. Sarà  sempre più questo l’argomento leader nel mondo digitale”