N-Gage, ecco i primi pirati

di |
logomacitynet696wide

A pochi giorni dal lancio arrivano già  i primi giochi piratati per N-Gage. Un hack consente la copia e l’uso su tutti i telefoni con Symbian. Nokia, preoccupata, mobilita le forze dell’ordine per fermare la distribuzione.

Nokia è già  alle prese con gli hacker che stanno cercando di modificare il software così da far girare giochi per N-Gage sui qualunque telefonino dotato di sistema operativo Symbian. La conferma che a distanza solo di qualche giorno dal rilascio del telefono-console già  cominciano i grattacapi per il colosso finlandese arriva dalla stessa Nokia. “Stiamo operando fianco a fianco con le autorità  e gli operatori di Internet per fermare lo scambio illegale su Internet di giochi per N-Gage”, ha detto un portavoce.

Secondo quanto si è potuto apprendere alcuni pirati informatici sono riusciti a disabilitare il sistema di protezione delle cartucce che contengono i giochi. Una volta eliminata la protezione il software può essere utilizzato su qualunque cellulare con Symbian.

La possibilità  di utilizzare hardware non Nokia per far girare i giochi di N-Gage rappresenta un duro colpo per la strategia della società . La maggior parte dei profitti deriva proprio dal fatto che Nokia trae profitto dalla vendita del cellulare. Ma anche i produttori di giochi, appresa la relativa facilità  con cui è possibile copiare il contenuto delle schede, potrebbero essere disincentivati a sviluppare per N-Gage visti anche i volumi di vendita e i margini non eccezionali.

Secondo alcuni osservatori il compito di chiudere le falle di sicurezza nel sistema di protezione delle schede di N-Gage potrebbe essere improbo. Symbian non solo è un sistema operativo molto ben conosciuto ma essendo anche destinato a finire in sistemi wireless è anche relativamente semplice.