NTT DoCoMo possibilista nella trattativa per iPhone

di |
logomacitynet696wide

NTT DoCoMo si dichiara “flessibile” di fronte alla prospettiva di un accordo con Apple per iPhone. Al centro delle discussioni la personalizzazione del terminale, gradita dall’operatore mobile giapponese ma non percorribile per Apple.

NTT DoCoMo è l’operatore di punta in Giappone ma, al contrario delle aspettative, Cupertino ha siglato l’accordo per la commercializzazione di iPhone con la concorrente Softbank. Ora, in una intervista rilasciata a Bloomberg la società  del Sol Levante torna a rilanciare l’ipotesi di una fattibilità  del contratto lasciando intendere che non tutto è perduto. A farsi avanti è stato Ryuji Yamada, presidente della società : “La nostra posizione su iPhone rimane flessibile”.

L’affermazione sibillina non è stata ulteriormente precisata ma lo stesso Yamada ha fatto un po’ di luce sulla questione rispondendo ad alcune domande. Si è così appreso che uno degli ostacoli principali e probabilmente la ragione che spiega il protrarsi delle trattative, pare sia la richiesta di personalizzazione del terminale avanzata dall’operatore. Ricordiamo infatti che il grande successo dei terminali DoCoMo e della tecnologia i-mode è dovuto principalmente a una serie di servizi e funzioni ad hoc molto apprezzati dai consumatori giapponesi. Per quanto riguarda invece la posizione di Apple, appare evidente che qualsiasi tipo di operazione e di adattamento ad esigenze e richieste particolari esula dalla strategia di Cupertino inoltre incrementerebbe ulteriormente i tempi di sviluppo.

Ora secondo analisti e addetti ai lavori l’annuncio di un accordo tra NTT DoCoMo e Apple è solo una questione di tempo: pur di avere iPhone l’operatore pare ora disponibile a rinunciare a personalizzazioni e richieste particolari, richieste che Apple ha sempre rifiutato non solo per ragioni di strategia di prodotto ma anche per agevolare al massimo la commercializzazione mondiale del nuovo modello.