Napster: +50% di abbonamenti per Natale

di |
logomacitynet696wide

Napster avrebbe aggiunto il 50% di abbonamenti in più al suo servizio nel trimestre di Natale. “Siamo il servizio di musica on line a più alto tasso di crescita” dice il CEO. Ma Apple resta molto lontana.

Crescita del 50% nel corso del trimestre di Natale. Questo il dato sottolineato da Napster in un comunicato diffuso nelle scorse ore e che fa il punto sulla penetrazione dei suoi servizi la cui punta di diamante resta l’abbonamento mensile. La crescita del 50% si riferisce proprio al numero di utenti che hanno accettato di abbonarsi a Napster, una formula che dietro il pagamento di una quota mensile permette di scaricare e sentire tutta la musica che si desidera e di ascoltarla (sul computer e, per ora, non sui player portatili) fino a quando l’abbonamento è attivo.

Il numero di abbonati, attualmente, è di 270.000, di questi 90.000 sarebbero arrivati nel corso dell’ultimo trimestre. I numeri hanno stimolato commenti entusiasti a Chris Gorog, CEO di Napster secondo cui la sua società  “gestisce il servizio di download musicale a maggior crescita del mercato. Questi dati ci confermano che la formula dell’abbonamento è il futuro nell’ambito della musica digitale”.

Qualche sito avanza però dubbi sulla consistenza reale del successo del servizio basato su abbonamento arrivando ad ipotizzare che degli 11 milioni di dollari previsti in fatturato per il trimestre fiscale almeno 4, se non di più, sarebbero comunque dovuti alle vendite di canzoni “a la carte”, ovvero secondo la formula perseguita da Apple. Anche i numeri in se stessi, abbonamento o no, sembrano non essere in grado di fare paura ad Apple che, secondo alcuni calcoli, potrebbe avere fatturato circa 80 milioni di dollari con iTunes Music Store, più o meno otto volte Napster.

Gorog, in ogni caso, pensa di spingere anche in futuro sulla formula in abbonamento. Una delle chiavi vincenti, secondo Napster e qualche servizio di analisi di mercato, sarà  il lancio di player in grado di leggere la musica acquistata con questo metodo, cosa attualmente impossibile.