Napster apre in Giappone

di |
logomacitynet696wide

Napster apre un negozio per il mercato giapponese. Obbiettivo: un milione di clienti entro due anni.

Napster diventa sempre più internazionale. Dopo l’Inghilterra e la Germania il servizio per la vendita di musica on line, infatti, è ora disponibile anche in Giappone.

La formula con cui opera il negozio è quella nota, oltre al download di canzoni singole gli utenti possono acquistare anche un abbonamento che al costo di 1980 yen (circa 13 euro) al mese permette di scaricare tutta la musica che si desidera e ascoltarla sia sul Pc che su un lettore portatile.

La differenza rispetto ai negozi che Napster possiede in altri paesi del mondo è nel fatto che il servizio è frutto di una joint venuture con Tower Records Japan. La necessità  di lavorare con un partner locale, spiega la società  di Chris Gorog, dalla particolarità  del mercato Giapponese. Tra le realtà  che potrebbero aiutare l’affermazione di Napster nel paese asiatico c’è la disponibilità  di telefoni musicali offerti dal colosso NTT DoCoMo e compatibili con il suo standard di protezione dei diritti digitali.

L’obbiettivo di Napster è quello di sottoscrivere un milione di abbonamenti in tre anni, un traguardo per raggiungere il quale il negozio aumenterà  progressivamente l’offerta discografica locale. Attualmente solo il 10% della musica in vendita è specifica del mercato Giapponese.