Natale con solo carbone per gli album in digitale

di |
logomacitynet696wide

La musica digitale continua a correre, ma gli album venduti via Internet faticano. Calo di vendite nel periodo di Natale. La gente preferisce i singoli

Il Natale ha portato solo carbone al mondo della musica digitale, almeno per quanto si tratta degli album completi. Questo quanto si deve dedurre scorrendo i dati forniti da Nielsen Soundscan che ha compiuto una indagine sulle vendite di LP digitali nel corso del periodo che va dal Giorno del Ringraziamento fino al 24 dicembre.

In base alle informazioni raccolte gli album venduti via Internet sarebbero stati appena 83,9 milioni, con un riduzione del 21,38% rispetto ai 105,28 milioni del 2006. Un taglio netto di oltre il 21% non può certo rappresentare un fattore trascurabile visto che, teoricamente, l’aumento del numero dei lettori di musica e il corso della tecnologia dovrebbe avere portato ad un aumento e non ad una riduzione delle vendite.

Variety, che riporta le informazioni di Nielsen Soundscan, cita quale parziale giustificazione al fenomeno la mancanza di lavori di grande richiamo e, probabilmente, anche il fatto che in circolazione potrebbero esserci molte schede iTunes usate come regalo il cui “riscatto” è avvenuto dopo il giorno di Natale.

Un terzo fattore, sicuramente di rilievo ancora maggiore, è il fatto che la disponibilità  di canzoni singole acquistabili separatamente l’una dal’altra spinge il mercato verso il download dei singoli più che degli album.

Esiste anche un problema generale che riguarda, molto probabilmente, l’intera industria musicale, pressata dalla concorrenza di video, Tv e videogiochi, visto che le vendite di dischi, siano essi quelli fisici che “digitali” sono calate del 15%.

Complessivamente, in ogni caso, il mercato della musica digitale continua a crescere. Lo scorso anno sono state vendute 844 milioni di tracce digitali contro 588 milioni dell’anno precedente; del totale 58,4 milioni di unità  sono finiti sul computer degli utenti nel corso dell’ultima settimana dell’anno la migliore di sempre. Gli album digitali, a riprova che si preferiscono i singoli ai lavori completi, sono solo il 10% anche se c’è stato un aumento di vendite, sempre sull’intero anno, del 53% negli album digitali rispetto al 2006.

Negli Usa, secondo Nielsen Soundscan, il 23% del fatturato della musica deriva dalle vendite di brani digitali via Internet, questa percentuale dovrebbe arrivare al 34% entro il 2012, totalizzando 2,8 miliardi di dollari.