Negozi Apple ancora in rosso nel 2002

di |
logomacitynet696wide

Non ci sarà  il pareggio nel primo trimestre fiscale del 2002 per i negozi Apple e anche il prossimo anno sarà  ancora in rosso. “Colpa della crisi economica”, dicono da Cupertino

La crisi economica e il conseguente rallentamento dell’economia non fanno bene ai negozi di Apple. La società  di Cupertino ha infatti annunciato ieri, nel contesto del documento che ha presentato alla commissione di Wall Street, che il gruppo di 27 AppleStore finora aperti sul territorio statunitense, al contrario di quanto previsto, determineranno una perdita anche nel corso del 2002.
Cupertino aveva previsto che i negozi potessero arrivare al pareggio proprio in coicidenza con il periodo delle festività  di fine anno del 2001 ma conseguentemente al continuo deterioramento dell’economia americana e agli effetti degli atti terroristici dell’11 settembre ora la società  ha elaborato una previsione più pessimistica stimando una perdita, benchè modesta, anche nel quarto fiscale in corso (che per Apple è il primo del 2002) e per tutto l’anno fiscale 2002.
Apple aveva già  una volta modificato le sue previsioni sul bilancio dei negozi quando annunciò che nel corso del quarto trimestre del 2001 non sarebbe arrivato il pareggio, contrariamente a quanto previsto. In quel contesto Anderson annunciò che però i negozi avrebbero pareggiato i conti nel primo trimestre fiscale del 2002 e avrebbero determinato un profitto nel corso dello stesso anno.
Ricordiamo che nel corso del 2002 Apple prevede di aprire ancora altri negozi sul territorio americano.