Nei nuovi G4 chip GeForce4?

di |
logomacitynet696wide

Tra le tante indiscrezioni sui nuovi G4 che dovrebbero arrivare a breve anche una che sostiene la presenza dei chip N-25 (GeForce4) di Nvidia. Dubbi sui tempi e sui costi.

In altra notizia, nell’edizione di oggi, riportiamo delle voci di “ritardi” nel lancio dei nuovi G4. In questa sede registriamo, invece, una notizia pubblicata da Go2Mac che sostiene di avere ricevuto le “reali” specifiche dell’upgrade dei G4.
Secondo il sito, che riporta un probabile (?) messaggio di un lettore che lavora presso un centro Apple che per errore ha postato su un server interno le caratteristiche delle macchine, i nuovi G4 sarebbero tre.
Uno da 800 MHz, uno da 933 MHz e uno da 1 GHz con doppio processore. Le versioni di fascia media e alta avrebbero il solido Superdrive; l’800 e il 933 MHz 256 MB di Ram e il doppio processore 512 MB.
L’aspetto però più interessante sarebbe la scelta di Apple per le schede di accelerazione. La versione a 800 MHz avrebbe una Radeon 7500, di fatto una versione rinnovata della Radeon, i modelli da 933 e 1 GHz monterebbero invece la GeForce4 MX.
Al di là  dello “spilt” tra Nvidia e ATI della gamma, suscita domande (e volendo anche qualche questione sulla veridicità  dell’indiscrezione) la possibilità  che Apple lanci due modelli con processori grafici GeForce4. I chip, nome in codice N-25, verranno presentati ufficialmente solo il 4 febbraio con un evento speciale a San Francisco. Se davvero Apple intende lanciare i nuovi G4 potrebbe essere costretta a farlo dopo quella data. In aggiunta a questo ci si chiede se Apple, se non altro per ragioni di costi, non potrebbe usare, invece dei GeForce4, i GeForce3 che restano processori più che validi e con un prezzo che anche in seguito al lancio della versione successiva, subiranno un abbattimento di costi.
D’altra parte si deve anche rilevare che se davvero Apple riuscisse a rendere congruo sotto tutti i profili (tempistica e costi) l’uso dei GeForce4 avrebbe a disposizione un buon strumento di marketing per promuovere i nuovi PowerMac.