Nella Xbox 360 il PPC dei prossimi Mac

di |
logomacitynet696wide

Prima era solo una voce ora è ufficiale: per preparare il lancio della Xbox 360 Microsoft ha svolto lo sviluppo sui PowerMac. Merito di un processore IBM di nuova generazione e parente stretto dei PPC 970 che tra non molto potremmo vedere anche sui computer di Cupertino.

Prima erano solo voci, benché molto ben circostanziate ed attendibili, ora è una certezza con il suggello dell’€™ufficialità : i giochi per la Xbox 360 vengono sviluppati e testati usando dei PowerMac. Ad ammettere l’€™impiego di macchine Apple è stata la stessa Microsoft nel contesto dell’€™E3 di Los Angeles.

Secondo quanto si è appreso, Redmond ha ‘€œacquistato un certo numero di PowerMac G5 in conseguenza di alcune specifiche componenti che permettono agli sviluppatori di emulare parte delle tecnologie impiegate dalla Xbox’€. Microsoft, al proposito, non è più precisa, ma appare chiaro che la principale di queste ‘€œtecnologie’€ è il processore. La Xbox 360 utilizza chip prodotti da IBM che altro non sarebbero che un’€™evoluzione dei PowerPC 970 usati dai PowerMac oggi in commercio.

Il mondo Mac da mesi guarda con interesse alla Xbox 360 proprio per questo motivo e la conferma che arriva da Redmond spinge ad alzare ancora maggiormente le antenne. La ragione è nel fatto che la Xbox di nuova generazione impiega un processore da 3,2 Ghz di cui poco ancora si conosce ma che certamente non appartiene alla classe degli attuali chip in commercio e che, altrettanto certamente, è un PPC basato, come accennavamo sopra, sull’€™architettura PowerPC

Questo processore, dotato di tre nuclei simmetrici ciascuno dei quali capace di due thread per ciclo di clock sarebbe derivato dai processori di classe Power 4 o, forse, addirittura Power 5 di IBM. Se il caso, come più probabile, fosse quest’€™ultimo il processore della Xbox potrebbe essere se non il PPC 976 di cui si è parlato a lungo durante i mesi scorsi, certo un suo parente strettissimo.

Anche senza spingersi troppo più in là  nelle considerazioni lavorando troppo di fantasia e cercando di restare ancorati ai fatti, se ne deduce che quando la Xbox 360 sarà  lanciata in occasione del Natale, IBM sarà  non solo in grado di produrre un processore PPC di molto più potente di quelli attualmente in commercio e in dotazione ai PowerMac G5, ma anche di fornirlo in quantità  industriali.

Che sia questo processore o un altro chip con caratteristiche simili quello che interesserà  l’€™hardware Apple, se ne può dedurre che è realistico pensare che i PowerMac con processori a nucleo multiplo e velocità  oltre i 3 Ghz potranno debuttare entro la fine dell’€™anno o, più probabilmente, nelle prime settimane del 2006.